PartinicoPrimo Piano

Ambiente, il Comune di Partinico ha varato il calendario della raccolta rifiuti fino a febbraio 2020

Il Comune di Partinico in collaborazione con la ditta Eco Burgus ha varato il calendario 2019/2020 della raccolta rifiuti. La ditta si è garantita l’appalto per dieci mesi con possibilità di rinnovo per altri dieci mesi

Il Comune di Partinico in collaborazione con la ditta Eco Burgus ha varato il calendario 2019/2020 della raccolta rifiuti. La ditta in questione si è garantita l’appalto per dieci mesi con possibilità di rinnovo per altri dieci mesi.

La raccolta dell’organico si farà tre volte e settimana per l’esattezza nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì. Nell’organico bisogna mettere gli scarti di cucina e avanzi di cibo, frutta, verdura, carne, pesce, pane, pasta, riso, alimenti deteriorati senza scatola, fondi di caffè, filtri di tè, gusci di uova e cozze, ceneri spente di caminetti, fiori recisi, scarti del verde ornamentale, carta case tipo Scottex, mentre nell’organico non deve essere messo qualunque tipo di rifiuto non organico, pannolini, assorbenti, stracci, anche se bagnati. Inoltre, bisogna utilizzare solo ed esclusivamente la pattumiera o sacchetti biodegradabili e-compostabili.

La raccolta della plastica sarà eseguita una volta a settimana, esattamente il sabato, in questo caso vanno depositate: bottiglie (schiacciate), cellophane, contenitori, flaconi di plastica per liquidi, confezioni di cosmetici (es. bagno schiuma, shampoo), vaschette di plastica, buste e sacchetti per la spesa, flaconi di detersivi, in genere ogni imballaggio di plastica, cassette in plastica per prodotti ortofrutticoli, piccoli e medi imballaggi in polistirolo, piatti e bicchieri di plastica (privi di residui di cibo). Nella raccolta plastica non deve essere gettato: Casalinghi (es. secchi, bidoni e portarifiuti, vaschette, scolapasta, ciotole, soprammobili, posaceneri. portamatite, grucce appendiabiti), rifiuti ospedali (es. siringhe, sacche per plasma, contenitori per liquidi fisiologici e per emodialisi), custodie per cd, musi/cassette, giocattoli, materiale per edilizia e impiantistica (es. tubi, pozzetti, cavi elettrici, canne per irrigazione), barattoli e sacchetti per colle, vernici, solventi, lubrificanti, calce, malte, cementi), articoli di cancelleria (es. cartelline), accessori auto, copertoni e camere d’aria, vasi e sottovasi, taniche per combustibili, borse, zainetti.

La raccolta della carta e del cartone si farà due volte al mese, per l’esattezza il giovedì in alternanza alla raccolta del vetro e dell’alluminio, vale a dire: un giovedì carta e cartone e un giovedì vetro e alluminio, l’altro giovedì successivo ancora carta e cartone e cosi via, come si può leggere nel calendario inserito a fine articolo.

Nella raccolta della carta e del cartone va depositato: poli-accoppiati, tetrapak e cartoni per bevande in genere (latte, vino, succhi di frutti, ecc.), giornali, riviste (prive di cellophane), libri, cataloghi, quaderni, foglio, buste di carta, scatole per alimenti, imballaggi di cartone, cartone e cartoncini, per il conferimento utilizzare solo ed esclusivamente le pattumiere o sacchi di carta, oppure raccolta e legata con uno spago. Nella carta e cartone non vanno conferiti fazzoletti e tovaglioli sporchi, carta oleata, carta plastificata, carta da forno, carta contaminata da vernici, cartoni per la pizza unti. Nella raccolta del vetro e dell’alluminio va conferito: bottiglie, bicchieri, barattoli, vasi, di vetro e in genere tutti i contenitori di vetro, vetri anche se rotti, lattine in alluminio e in materiale ferroso. Per il conferimento utilizzare solo ed esclusivamente le pattumiere. Attenzione, nella raccolta del vetro e dell’alluminio non bisogna conferire i seguenti materiali: ceramica, porcellana, lampadine, neon, inoltre, è severamente vietato l’utilizzo dei sacchi di plastica.

La raccolta del secco residuale si eseguirà una volta a settimana nella giornata di martedì, in questo caso vanno conferiti i seguenti materiali: cassette audio e video CD, penne, carta oleata, calze di nylon, stracci, cocci di ceramica, pannolini bimbi e adulti, assorbenti, cosmetici, polveri di aspirapolvere, scarpe vecchie, lampadine, oggetti in plastica non riciclabile, pompe irrigazione, lettiera animali domestici, inoltre, avviso importante perché sul modo di questo tipo di raccolta saranno svolti dei controlli per il corretto conferimento. Nel secco residuale non va conferito materiale liquido, materiale esplosivo, rifiuti edili, amianto, vernici, materiali ferrosi, farmaci scaduti.

È severamente vietato esporre rifiuti quali: sfalci di potatura, R.A.E.E., laterizi, legno, materiale ferroso ed è severamente vietato l’utilizzo dei sacchi neri, lo smaltimento dei rifiuti ingombranti avverrà a chiamata previa prenotazione, per info il numero 3395299068, servizio disponibile dalle ore 9 alle 12.00. I rifiuti devono essere esposti davanti alla propria abitazione nei giorni indicati dal calendario settimanale, dopo le ore 22.00 della sera precedente ed entro le ore 6 del mattino del giorno stesso della raccolta: eventuali modifiche del calendario saranno comunicate. I rifiuti esclusi “organico e indifferenziata” possono essere conferiti presso il centro comunale di raccolta, sito in Contrada Incastrone, a 300 metri a destra dopo il passaggio a livello della stazione ferroviaria nei seguenti giorni: lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 7.30 alle 12.30 e il martedì e il giovedì dalle 7.30 alle ore 12.30. Scarica il calendario

Partinico, il Comune ha varato il calendario della raccolta rifiuti fino a febbraio 2020

Tags
Leggi intero articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
close-link
Close