BalestrateCronaca

Balestrate, Forza Nuova Trappeto contro il Pride: “Stravolgimento di ordine naturale e derisione della religione cristiana”

La sezione trappetese di Forza Nuova irrompe con un comunicato stampa sull'evento per i diritti di genere del 17 luglio: «Manifestazione offensiva che tenta di sovvertire la biologia».

Ancora polemiche sulla manifestazione balestratese “Un mare di Pride”, primo evento in provincia di Palermo legato ai diritti ed all’inclusione di genere. Questa volta le critiche arrivano dalla sezione di Forza Nuova Trappeto che attraverso il suo responsabile locale Maurizio Tinaglia ha emanato un comunicato stampa in cui – in riferimento all’evento – si parla di stravolgimento di ordine naturale e derisione della religione cristiana.

«La moda del gay pride prende largo anche dalle nostre parti – scrive la sezione – non è bastato il circo palermitano di due settimane fa; il 17 luglio sarà Balestrate ad assistere ad altre ignominiose manifestazioni offensive che tentano di sovvertire quanto afferma la biologia, quindi la natura stessa, e sputano veleno e blasfemie verso la religione cristiana, la Chiesa ed i suoi ministri»

Balestrate, Forza Nuova Trappeto contro il Pride: "Stravolgimento di ordine naturale e derisione della religione cristiana"Per Forza Nuova è inaccettabile leggere i passi delle sacre scritture durante il Pride, un gesto che i militanti considerano strumentale: «Nel programma dei promotori dell’evento – tra cui vi è, naturalmente, il Comune di Balestrate, l’assessore alle pari opportunità, i vertici del Palermo Pride – vi sarebbe anche la lettura ed il commento di alcuni passi delle sacre scritture. – continua la nota – Vorranno, forse, gli ‘orgogliosi’ stravolgere deliberatamente, secondo i propri capricci e necessità, finanche le parole di Nostro Signore, per trovare legittimazione ad una disgustosa giustificazione alle loro unioni contro natura?”

Forzanuovisti che oltre a non accettare testo e contesto della manifestazione non escludono azioni contro quella che considerano un vero e proprio affronto:  «Ci riserviamo come al solito – conclude Tinaglia – di rispondere nei modi che riteniamo più opportuni, a provocazioni di tale stampo”.

Tags
Leggi intero articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
close-link
Close