Gli gnocchetti sardi: un primo piatto tipico della Sardegna meridionale

Gli gnocchetti sardi agresti sono un primo piatto pieno di sapori, grazie alla combinazione di semplici ingredienti che fanno parte della tradizione gastronomica di un tempo, quella dei ritmi della campagna.

I “molloreddus”, così sono chiamati gli gnocchetti sardi in dialetto sardo meridionale, vengono preparati nelle occasioni più importanti, anche nei matrimoni.




Un piatto che affonda le sue origini nell’antichità, quando le massaie preparavano questo piatto ricco per i loro mariti contadini che avevano affrontato una lunga giornata di lavoro.

Il nome ha origine, infatti, dal mondo agreste e significa toro o vitellini. La lavorazione avveniva impastando la semola di grano duro con l’acqua; successivamente si creavano delle listarelle arrotolate di pasta della lunghezza di circa 15 cm, le quali venivano tagliate a cubetti.

Dopodiché si otteneva la forma schiacciando i cubetti di pasta contro l’estremità di un cesto in paglia, detto su ciuliri (il setaccio) per ottenerli rigati, oppure per averli lisci bastava schiacciarli semplicemente contro una base in legno.

Il risultato è un tipo di pasta panciuta che nell’immaginario del mondo agropastorale assumeva la forma di piccoli vitelli.

Come si preparano?

Ingredienti: (per la pasta) 500 gr di farina di grano duro, acqua, sale; (per il condimento)400 gr di fagioli borlotti; 100 gr di pancetta affumicata; 1 rametto di rosmarino; 5 foglie di salvia;200 gr di passata di pomodoro; mezza cipolla; sale, pepe, olio q.b.; 1 spicchio d’aglio.

Procedimento:

  1. disponete la farina su una spianatoia, create una fontana al centro e versatevi 200/300 ml di acqua tiepida;aggiungete un pizzico di sale e lavorate la pasta energicamente;
  2. lasciate riposare per 30 minuti e dopodichè procedete a creare delle listarelle da cui ricaverete cubetti per fare la pasta; schiacciate i cubetti con la forchetta per ottenere la rigatura;
  3. in una padella ampia, con un filo d’olio,  iniziate a far rosolare l’aglio; successivamente unite la cipolla tritata finemente;
  4. mentre la cipolla si rosalate tagliate finemente il rosmarino e la salvia; uniteli al soffritto;
  5. unite al soffritto anche la pancetta tagliata a listarelle e i fagioli; fate amalgamare tutti i sapori e versate la passata di pomodoro;
  6. cuocete, nel frattempo, in acqua bollente e salata per 3 minuti gli gnocchi;
  7. a cottura buttate la pasta nella pentola e mantecate; aggiungete una spolverata di pepe nero e servite caldi.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore