Palermo e provinciaPrimo Piano

Operazione Borgo Vecchio – Eseguito provvedimento restrittivo nei confronti di un minore

Questa mattina i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Palermo, su delega della locale Procura per i Minorenni, hanno eseguito un provvedimento restrittivo emesso dal GIP del Tribunale per i Minorenni di Palermo nei confronti di un ragazzo, ritenuto responsabile di estorsione continuata in concorso con l’aggravante di aver agito per agevolare l’associazione mafiosa.

Durante l’attività d’indagine, che nella giornata di ieri ha consentito di disarticolare la famiglia mafiosa di Palermo Borgo Vecchio, i militari hanno documentato che il minore aveva eseguito, per conto del sodalizio, diversi atti intimidatori e danneggiamenti nei confronti di un’attività commerciale al fine di costringere il commerciante al pagamento del “pizzo”.

In particolare, il minorenne, in due diverse occasioni aveva chiuso con una catena ed un lucchetto la grata di ingresso dell’attività ed in un’altra aveva intriso con la colla le relative serrature, costringendo il proprietario a versare periodicamente 500 € agli estortori di Borgo Vecchio.

NOTA – Si precisa che il ragazzo era minore all’epoca dei fatti.

Leggi intero articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
close-link
Close