Cinisi/TerrasiniCronaca

Terrasini, la baia di San Cataldo ridotta ad immondezzaio, il video di Fareambiente denuncia l’abbandono

Rfiuti sul versante trappetese e micro-discariche su quello terrasinese della baia di San Caltaldo, la video-denuncia di Fareambiente nei pressi dell'antica chiesa

Immagini forti, di degrado ed abbandono che tornano dal recente passato e regalano una baia di San Cataldo colma di rifiuti di ogni genere. Autori del lascito i tanti bagnati che in questa stagione estiva hanno deciso di sostare sulla costa in barba a qualsiasi divieto di balneazione e sprovvisti di senso civico. Il risultato è quello che si vede nelle riprese delle Guardie di Fareambiente: cumuli di sacchetti sparsi in tutta la fascia litoranea di San Cataldo.

Un ritorno al passato che fa male se solo si pensa alle attività di educazione e rispetto ambientale svolte fino allo scorso anno dall’associazione “San Cataldo Baia della Legalità” ed all’impegno profuso dai volontari nel far conoscere la storia del territorio e la sua grande valenza archeologia. Negli ultimi mesi, complice anche la sempre meno intensa presenza dei volontari dell’associazione, l’area di San Cataldo è tornata ad essere zona prediletta per banchetti ed accampamenti di flotte di incivili.

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close