Trappeto. Il Comune bonifica San Cataldo dall’amianto, Orlando: “Da adesso maggiore attenzione”

Sono serviti 6 mesi, diverse denunce de “Il Tarlo” ed un’interpellanza Consigliare a firma di Salvatore Cutrò ma alla fine il fronte trappetese della Baia di San Cataldo è libero dall’amianto. Una storia infinita, fatta di codardia ed inciviltà di chi impunemente ha scaricato in una zona per troppo tempo dimenticata.

Ad esprimersi è stato il Presidente del Consiglio Salvatore Orlando che prima d’ogni cosa spende parole di elogio per l’Assessore Albano: “Grazie al suo impegno nell’esaminare attentamente il contratto tra la società Agesp ed il Comune di Trappeto – afferma Orlando – si è riusciti ad individuare un punto dove la società che gestisce i rifiuti è tenuta allo smaltimento di un massimo di 500kg di amianto senza ulteriore aggravio per le casse comunali.”.

L’intervista a Salvatore Orlando

Potrebbe piacerti anche Altri di autore