CronacaTrappeto

Trappeto, l’azienda Nutritalia sbarca nel mondo delle erbe aromatiche: “In condizioni favorevoli, nuovo stabilimento sul territorio comunale”

Da anni impegnata nella lavorazione e conservazione di tonno e sgombro, l'azienda dell'imprenditore Francesco Mattina punta sulle erbe aromatiche e potrebbe realizzare a Trappeto un nuovo stabilimento »

Una pianta antichissima, dal gusto intenso e e saporito, l‘origano è conosciuto da secoli come pianta aromatica. Già usata dalle civiltà greche e romane, questa preziosa erba aromatica è apprezzata non solo per il suo incredibile valore culinario ma anche le caratteristiche officinali: l’origano infatti ha proprietà benefiche per intestino e digestione.

L’idea di portare la coltivazione dell’origano anche nelle campagne che si affacciano sul Golfo di Castellammare arriva da Nutritalia, azienda impegnata nella lavorazione e conservazione del tonno e dell sgombro con sede a Trappeto: «Con l’acquisizione di terreni tra Partinico, Montelepre e Petralia Sottana – fanno sapere dall’azienda –  Nutrialia riprende l’antica tradizione della coltura dell’origano creando un indotto con 25 posti di lavoro.»

Un progetto che vedrà i frutti già entro i primi due anni e che potrebbe trasformarsi in un interessante volano per l’economia di Trappeto, i vertici aziendali – infatti – fanno sapere che il nuovo stabilimento per lavorazione dell’origano potrebbe vedere luce sul territorio comunale: «Nei prossimi due anni – conclude la nota – è prevista la realizzazione di un complesso per l’essiccatura, la macinazione ed il confezionamento del prodotto. Auspicando condizioni favorevoli, puntiamo ad insediare lo stabilimento a Trappeto.»

Tags
Leggi intero articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Il Tarlo Caro lettore, abbiamo qualcosa di importante da dirti! Dal 1998 un gruppo di giornalisti e collaboratori lavora con passione al progetto de "Il Tarlo" per offrirti il meglio delle notizie locali. Se apprezzi il nostro impegno ti chiediamo di mettere un like alle nostre pagine Facebook e Twitter!

close-link
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker