Caro Tarlo ti scrivoTrappeto

Trappeto, lettera di un cittadino: “Che fine hanno fatto le minoranze?”

Per la rubrica "Caro Tarlo ti scrivo..." pubblichiamo un messaggio ricevuto dalla redazione da un lettore che si pone delle domande sull'operato della minoranza trappetese.

Cara redazione del Tarlo, sono un residente trappetese con la passione per la politica e per i contesti elettorali. Ammetto di averne seguiti tanti e tutti con passione e interesse, con l’età ho collezionato molti amministratori e consiglieri che ricordo con precisione. Questo mio messaggio è un messaggio di delusione per la scarsa presenza della minoranza di Trappeto. Non voglio accusare o puntare il dito ma essendo un vostro assiduo lettore mi rendo conto che i problemi seri del paese si leggono nei vostri articoli anzichè sentirsi dalla voce di chi siede dall’altro lato del consiglio comunale.

Non nascondo il dispiacere per questa assenza e vorrei più attività dai consiglieri che conosco e so quale il loro valore. Non tutti gli elettori hanno dato fiducia al sindaco in carica ma devo dire che l’assenza della minoranza sta portando un pò di persone insieme a me a rivedere l’opinione verso chi amministra. Non è facile prendere decisioni ma una parola non detta è peggiore di un’azione non fatta, leggo tutti i vostri articoli e penso che rianimare chi fa politica a Trappeto è quasi impossibile, tutti seduti fino alle prossime elezioni dove se ne canteranno di tutti i colori facendosi forti della scarsa memoria di noi cittadini. [R.S].

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close