Turismo. Dati in crescita a Castellammare: oltre 170 mila presenze in più del 2016, gli arrivi superano il +14%

Oltre 170 mila presenze, con un aumento del 19,68% ed il 14,73% di arrivi in più rispetto al 2016: un incremento di arrivi e presenze per la città di Castellammare che, secondo l’ufficio statistica del Libero Consorzio comunale di Trapani, nell’anno appena trascorso è abbastanza corposo. Nel raffronto fra il 2016 e 2017, con i dati riferiti sia alle attività alberghiere sia alle extra alberghiere, l’ex Provincia ha stimato che a Castellammare del Golfo nel 2016 si è registrata la presenza di 142,409 persone, delle quali 75.493 italiani e 66,916 stranieri, che nel 2017 sono diventati 170.432 con un aumento percentuale pari appunto al 19,68 per cento.

«La crescita turistica, e dunque economica, della nostra città, è un dato evidente ed il trend è crescente di anno in anno -afferma il sindaco Nicolò Coppola (nella foto) -. Basti considerare che quest’anno circa 100 attività hanno versato la tassa di soggiorno che è stata pari a quasi 182 mila euro, con un introito già maggiore dello scorso anno, utilizzato per il co-marketing dell’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani ma anche per investimenti sui nostri beni culturali. E il dato chiaramente non è onnicomprensivo delle attività turistiche, sia di quelle che dovrebbero pagare l’imposta, sia delle attività non soggette che sfuggono al dato statistico. Per questo la crescita è davvero soddisfacente, legata alle bellezze della nostra cittadina, alle politiche di promozione, varietà dell’offerta e destagionalizzazione delle attività portata avanti da questa amministrazione comunale, nonché dal lavoro dei privati che negli ultimi anni hanno migliorato e reso molto più appetibile l’offerta turistico ricettiva per i crescenti e sempre più qualificati visitatori che ci raggiungono. In vista della scadenza del nostro mandato amministrativo abbiamo anche predisposto una programmazione annuale con operatori del settore come l’associazione Albergatori e la Pro loco, istituendo un tavolo tecnico permanente così da predisporre iniziative condivise per la fruizione del territorio -conclude il sindaco Nicolò Coppola-. Stiamo iniziando a raccogliere i frutti che, come ci confortano i dati in crescita, sono destinati ad aumentare ancora».




Gli arrivi a Castellammare del Golfo nel 2017 sono stati 56.651 cioè 7.272 in più del 2016 con una variazione percentuale del 14,73%. Solo negli alberghi, invece, nel 2016 si sono registrate 102.518 presenze che nel 2017 sono diventate 112.961 cioè 10.443 presenze in più (+10,19%). Negli esercizi extralberghieri la variazione è ancora più consistente e fa registrate un alto + 44,07% delle presenze poiché dalle 39.891 presenze del 2016 si è passati a 57.471, cioè ben 17.580 presenze in più. L’ufficio statistica prende in considerazione anche la singola località di Scopello in quanto meta privilegiata di migliaia di turisti: nelle attività, alberghiere ed extralberghiere, nel 2017 le presenze sono state 53.301, mentre nel 2016 erano state 51.215, con un aumento percentuale di + 4,1%.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore