3 ragazzi hanno trovato un fossile di T. rex nel Nord Dakota. Ora il Denver Museum sta lavorando per svelarlo integralmente

DENVER — Due giovani fratelli e il loro cugino stavano facendo un’escursione in una zona ricca di fossili dei calanchi del Nord Dakota quando hanno fatto una scoperta che li ha lasciati “completamente senza parole”: un osso di T. rex che spuntava dal terreno.

Il trio ha annunciato pubblicamente la propria scoperta lunedì in una conferenza stampa tramite Zoom mentre i lavoratori del Denver Museum of Nature and Science si preparavano a iniziare a sminuzzare il fossile dalla roccia in una mostra speciale chiamata Discovering Teen Rex. L’inaugurazione della mostra il 21 giugno coinciderà con la première del film “T.REX”, che ruota attorno alla scoperta avvenuta nel luglio 2022.

Tutto iniziò quando Cayden Madsen, allora 9 anni, si unì ai suoi cugini, Liam e Jacen Fisher, allora 7 e 10, in un’escursione attraverso un pezzo di terra di proprietà del Bureau of Land Management intorno a Marmarth, nel North Dakota. L’escursionismo è il passatempo preferito del padre dei fratelli, Sam Fisher.

“Non sai mai cosa scoprirai lì. Vedi tutti i tipi di rocce, piante e animali selvatici incredibili”, ha detto.

Liam Fisher ricorda che lui e suo padre, che accompagnava il trio, scoprirono per primi l’osso del piccolo carnivoro. Dopo essere morto circa 67 milioni di anni fa, fu sepolto nella Formazione Hell Creek, un famoso parco giochi paleontologico che si estende attraverso il Montana, il Wyoming e i Dakota. Questa formazione ha prodotto alcuni dei fossili di T. rex meglio conservati mai trovati. Tra questi ci sono Sue, un famoso punto di riferimento del Field Museum di Chicago, e Wirex, una stella del Museo di Scienze Naturali di Houston.

READ  SpaceX lancia 23 satelliti Starlink dalla Florida il 28 maggio

Ma allora nessuno di loro lo sapeva. Liam ha detto che pensava che l’osso che sporgeva dalla roccia fosse qualcosa che ha descritto come un “pezzo di dinosauro” – un soprannome per frammenti fossili troppo piccoli per essere riconoscibili.

Tuttavia, Sam Fisher ha scattato una foto e l’ha condivisa con un amico di famiglia, Tyler Leeson, assistente curatore di paleontologia dei vertebrati presso il Denver Museum of Nature and Science.

Inizialmente, Leeson sospettava che si trattasse di un dinosauro dal becco d’anatra relativamente comune. Ma ha organizzato uno scavo iniziato la scorsa estate, aggiungendo i ragazzi e la loro sorella Emmaline Fisher, ora 14enne, alla squadra.

Non ci volle molto per capire che avevano trovato qualcosa di ancora più speciale. Leeson ricorda che lui e Jessen iniziarono a scavare dove pensava di poter trovare un osso del collo.

“Invece di trovare vertebre cervicali, abbiamo trovato la mascella inferiore da cui spuntavano diversi denti”, ha detto Leeson. “E non c’è niente di più diagnostico di così, vedere questi giganteschi denti di tirannosauro che ti fissano.”

Una troupe di documentari della Giant Screen Films era a disposizione per filmare la scoperta.

“Era elettrizzante. Mi venne la pelle d’oca”, ricorda Dave Clark, che faceva parte della troupe cinematografica del documentario che fu poi narrato dall’attore di “Jurassic Park”, Sir Sam Neill.

Liam ha detto che i suoi amici erano scettici. “Non mi credevano affatto”, ha detto.

Lui, Jaysen e Kayden – che i fratelli considerano un altro fratello – chiamavano affettuosamente i fossili “fratelli”.

In base alle dimensioni dell’osso della gamba, gli esperti stimano che il dinosauro avesse tra i 13 e i 15 anni quando morì e probabilmente pesasse circa 3.500 libbre, circa due terzi delle dimensioni di un adulto adulto.

READ  Lo SpaceX Crew-8 della NASA viene lanciato verso la Stazione Spaziale Internazionale

Alla fine, un elicottero Black Hawk trasferì il blocco intonacato su un camion in attesa per trasportarlo al Museo di Denver.

Sono stati scoperti più di 100 fossili di T. rex, ma molti sono frammentari, ha detto Leeson. Non è ancora chiaro quanto sia completo questo fossile. Finora sanno di aver trovato una gamba, un’anca, un bacino, due coccige e un grosso pezzo di teschio, ha detto Leeson.

Il pubblico potrà osservare gli equipaggi rimuovere le rocce, operazione che, secondo le stime del museo, richiederà circa un anno.

“Volevamo condividere la preparazione di questo fossile con il pubblico perché è fantastico”, ha detto Leeson.

Fan di Jurassic Park e aspirante paleontologo, Jessen ha continuato a cercare fossili e ha trovato un guscio di tartaruga solo due giorni fa.

Agli altri bambini dava questo consiglio: “Metti giù i dispositivi elettronici e vai a fare una passeggiata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto