Alcamo

Ad Alcamo la consegna a domicilio diventa facile con “Gnammy delivery”. L’idea è nata durante il lockdown

Un app ed un sito internet che tende la mano ai ristoratori e semplifica le ordinazioni. E' la scommessa di un di giovane imprenditore

Finalmente anche ad Alcamo “Gnammy delivery”, una nuova compagnia di “consegna a domicilio” che si pone l’obiettivo di servire al meglio le aziende locali che operano nel campo del food, bar, farmacie e supermercati e altro, con un servizio di consegna a domicilio.

Gnammy si pone l’obiettivo di voler cambiare l’approccio classico del servizio di consegna a domicilio a un nuovo modo di relazionarsi con il cibo stesso, scegliere Gnammy delivery significa usufruire di un servizio express delle consegne, inglobato da piattaforme digitali che consentono ai clienti di potere usufruire di alcuni punti di forza; quali la Priorità dell’ordine che permetterà ristoranti, pizzerie ed altri servizi commerciali di Gnammy di dare la priorità agli ordini ricevuti tramite l’applicazione e/o sito web. Un servizio di eccellenza con consegne puntuali e di qualità, per soddisfare al meglio i clienti, effettuato con scooter forniti di bauletti e borse termiche per garantire un servizio ancora più veloce ed efficiente. Un servizio clienti sempre attivo per qualsiasi richiesta o necessità e la possibilità di effettuare pagamenti con qualsiasi carta con la garanzia delle transizioni affidata a paypal.

Infine un grande numero di promozioni ed incentivi che daranno modo ai clienti di risparmiare sugli ordini cogliendo offerte dell’ultimo momento o promozioni all’insegna del risparmio. “Gnammy delivery” è già online con il sito internet www.gnammydelivery.it dove è possibile effettuare gli ordini ma cosa assai più interessante e l’applicazione per android e ios scaricabile dagli store dei vostri dispositivi.

Il servizio è dedicato alla sola utenza alcamese che potrà sperimentare la qualità della consegna a domicilio professionale e veloce grazie alla visione di Piero Acquaro, giovane imprenditore alcamese che durante i mesi del lockdown ha iniziato a sviluppare l’idea di Gnammy: “Stiamo vivendo tutti un anno molto difficile, un periodo complesso per tutte le aziende, a maggior ragione quelle legate alla ristorazione“, dice l’amministratore unico Pietro Acquaro, “la domanda di consegne a domicilio, in un tempo di emergenza sanitaria legata al Covid-19, ha avuto un incremento esponenziale e continua a crescere rendendo il food delivery indispensabile per ogni attività, soprattutto quella legata al mondo della ristorazione”.

Articoli Correlati

Back to top button
Close