Cronaca

Addio 2020. Che sia un anno ‘positivo’

Lasciamo alle spalle un anno condizionato dal covid e un drastico cambio di abitudini

Addio 2020. Che sia un 2021 ‘positivo’ Tra qualche ora lasceremo alle spalle un anno che difficilmente sara piu dimenticato. Dallo scorso mese di marzo la pandemia da covid 19 ha cambiato radicalmente tutti e tutto. Abitudini, movimenti, spostamenti, lavoro, contatti umani. Conviviamo con la mascherina, parliamo di tampone, positivi al coronavirus con naturalezza e c’è ansia, paura che ci attanaglia. Ci sono i negazionisti, i tg che parlano solo di casi di covid, tralasciando tutte le altre notizie. Il 2020 ci ha dato una piccola tregua in estate, salvo poi presentare il conto in autunno. La gente vive situazioni di disagio, i Dpcm del Governo sono continui e limitativi. Feste separate, divieto di uscire dalla propria zona di competenza. Sembra un film di fantascienza visto al cinema anni fa. Tutti con le mascherina ci aggiriamo nelle strade con la testa piena di pensieri. Un anno da dimenticare per tutti, in cui tutti hanno perso qualcosa di importante. In un momento difficile e complesso in cui fare informazione diventa per tanti versi una sfida e una scommessa. Il 2021 è ormai alle porte. Facile dire auguriamo a tutti serenità, pace, salute e amore. Invece tutti vogliono vivere come prima, quando fino a un anno fa avevamo tutto e non lo capivamo. Adesso arriverà il vaccino anticovid. Che la medicina faccia il suo corso per ridare alla gente il sorriso che ha perso, i contatti umani e la dignità di poter essere di nuovo liberi nella vita.

Articoli Correlati

Back to top button
Close