Caro lettore, ti chiediamo di sostenere il nostro lavoro con un semplice "Mi piace" alla nostra pagina Facebook. Aiuta il giornalismo libero e d'inchiesta.



Palermo

Asp di Palermo: al via la vaccinazione per gli over 80

A Termini Imerese prima dose per una coppia da record: lui 100 anni, la moglie 95

Caro lettore, ti chiediamo di sostenere il nostro lavoro con un semplice "Mi piace" alla nostra pagina Facebook. Aiuta il giornalismo libero e d'inchiesta.




E’ la coppia più anziana che si è oggi vaccinata all’Asp di Palermo: lui – Nunzio Guzzo – 100 anni (il prossimo 23 ottobre), la moglie, Vincenza Guzzo, 95 anni (compiuti ieri). Si sono presentati all’ospedale “Cimino” di Termini Imerese in perfetto orario insieme a Giacinta Guzzo, 90 anni e sorella di Vincenza. Ad accompagnarli il nipote (figlio di Giacinta), Filippo Pinello, vigile del fuoco in pensione che ha prenotato le vaccinazioni sul portale dedicato il primo giorno utile. “Non ho perso tempo e non ho avuto un attimo di esitazione – ha raccontato Filippo – i miei zii, così come mia madre, godono di ottima salute e mi hanno subito chiesto di fare la vaccinazione. Tra l’altro, hanno sempre fatto, anche quella antinfluenzale. A causa della pandemia sono rimasti sempre a casa. Adesso speriamo che, vaccinandosi, possano –  i miei zii Nunzio e Vincenza – festeggiare i 75 anni di matrimonio”.


Sono arrivati tutti da Casteldaccia dove sono nati e  vivono da quando Nunzio è andato in pensione dopo avere lavorato come custode di uno stabile a Palermo, in Via Tasso. “Nunzio – racconta il nipote – è l’ultimo di 11 figli. Si aiuta con le stampelle, ma cammina tranquillamente ed è assolutamente autonomo. Sono veramente felice che mia madre ed i miei zii abbiamo potuto fare il vaccino. Ringrazio tutti per l’accoglienza e per l’organizzazione davvero impeccabile”. Sono stati complessivamente 380 gli over 80 che oggi hanno effettuato la vaccinazione nei 6 centri dedicati dell’Asp di Palermo: Villa delle Ginestre, Ospedale Ingrassia, “Civico” di Partinico, “Dei Bianchi” di Corleone, “Madonna dell’Alto” di Petralia Sottana e “Cimino” di Termini Imerese. Contemporaneamente proseguono le vaccinazioni con Astra Zeneca per le forze dell’Ordine e con Moderna nelle Case di riposo.

Articoli Correlati

Back to top button
Close