Austin nomina capo dello staff del Pentagono, uno dei principali consiglieri del Dipartimento di Stato

Il segretario alla Difesa Lloyd Austin ha nominato un alto funzionario del Dipartimento di Stato e funzionario politico veterano sotto i successivi presidenti democratici come nuovo capo di stato maggiore del Pentagono, hanno detto i funzionari, mentre l’amministrazione Biden corre per identificare le priorità chiave della difesa in vista delle elezioni di novembre, hanno detto i funzionari.

Derek Chollet, che ha svolto un ruolo centrale come vicesegretario di Stato Antony Blinken negli sforzi per mediare un accordo per trasformare il Medio Oriente, sostituirà l’attuale capo di stato maggiore Kelly Magsamin, che si dimetterà questo mese, hanno detto i funzionari. Sono intervenuti i funzionari A condizione che la sua identità non venga rivelata prima dell’annuncio ufficiale.

L’anno scorso, la Casa Bianca ha nominato Scholette come il funzionario politico più anziano del Pentagono, ma la sua nomina è rimasta impantanata nei dibattiti partigiani al Senato, dove i repubblicani sono in competizione. Si è opposta alle politiche del Pentagono Autorizzazione al rimborso delle spese relative al viaggio degli appartenenti al servizio – Assistenza sanitaria riproduttiva, compresi gli abortiE altre procedure amministrative.

In una dichiarazione, Austin ha affermato di essere grato a Chollet “per aver assunto questo incarico chiave in un momento così importante”.

Blinken ha descritto Shullette in termini di baseball, descrivendolo Un “attore dai cinque strumenti” il cui curriculum, compresi i ruoli di vertice al Pentagono e al Consiglio di sicurezza nazionale durante l’amministrazione Obama, ha contribuito con “un’ampia gamma di esperienze su cui il resto di noi fa affidamento ogni giorno”.

Blinken sta nominando Tom Sullivan, uno dei suoi consiglieri senior, come consigliere del Dipartimento di Stato, una posizione di alto livello che non richiede la conferma del Senato. Sullivan, fratello del consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan, manterrà la sua attuale posizione di vice capo dello staff per la politica.

Chollet torna al Pentagono quattro mesi prima delle elezioni presidenziali del 2024, che si terranno lì Biden si trova ad affrontare una corsa serrata che potrebbe portare l’ex presidente Trump alla Casa Bianca per un secondo mandato e potenzialmente far deragliare una serie di politiche amministrative chiave. L’ex presidente ha messo in dubbio alcune delle principali iniziative di difesa e sicurezza nazionale dell’amministrazione, compreso il suo sforzo multimiliardario per aiutare l’Ucraina a respingere la Russia.

READ  L'attivista climatica Greta Thunberg è stata arrestata dalla polizia a Londra

Un alto funzionario dell’amministrazione ha riconosciuto che l’obiettivo principale dei funzionari della sicurezza nazionale nei prossimi mesi sarà quello di cercare di “superare” una delle massime priorità. Al Pentagono, ciò probabilmente includerebbe il trasferimento di alcune iniziative sotto il controllo multilaterale, ad esempio, inclusa l’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) guidata dagli Stati Uniti. Il forum è stato lanciato da Austin dopo l’invasione russa del 2022 per consentire ai leader della difesa di incontrarsi su base mensile e coordinare le donazioni di armi all’Ucraina.

Austin, un ex generale dell’esercito, e la sua cerchia ristretta sono stati sottoposti a un attento esame dopo che all’inizio di quest’anno era emersa la notizia che era stato ricoverato in ospedale in terapia intensiva. Senza avvisare la Casa Bianca o il pubblico per diversi giorni. Austin in seguito si scusò per la segretezza che circondava l’episodio. Magsamin ha dovuto affrontare anche le critiche dei repubblicani al Congresso.

Jeremy Bash, capo dello staff di Leon Panetta quando era segretario alla Difesa, ha citato una descrizione usata da Robert Gates, un altro ex capo del Pentagono, che ha affermato che la posizione di segretario alla difesa in realtà consisteva in due posizioni: segretario alla guerra e segretario di stato. . Il Pentagono: l’estesa burocrazia militare, che comprende dozzine di agenzie disparate e un budget annuale di oltre 800 miliardi di dollari.

“Il capo dello staff dovrebbe essere un consigliere del segretario su entrambe queste questioni, e ciò significa questioni su come impiegare la potenza militare degli Stati Uniti per scoraggiare i conflitti e vincere guerre, ma anche su come possiamo rapidamente schierare capacità che saranno essenziali per la guerra”. nell’equilibrio del 21° secolo”.

READ  130 balene salvate da uno spiaggiamento di massa nell'Australia occidentale

Cholet ha precedentemente lavorato come consulente per una società di consulenza chiamata Beacon Global Strategies, che Bash aiuta a guidare.

Chollet ha dichiarato in un’intervista che si aspetta che nei prossimi mesi il Pentagono si concentri sulle priorità, tra cui aiutare l’Ucraina a posizionarsi nel modo più efficace possibile contro la Russia. Rafforzare la posizione militare degli Stati Uniti nella regione dell’Indo-Pacifico; E aiutando il suo alleato Israele nel tentativo di prevenire una guerra regionale in Medio Oriente.

Ha affermato che l’incertezza su ciò che accadrà dopo le elezioni di novembre non dovrebbe impedire al dipartimento di perseguire obiettivi a lungo termine. “Non faremo alcuna ipotesi su ciò che accadrà, ma faremo del nostro meglio per finire il primo mandato con la Strategia di difesa nazionale come nostra stella polare, e poi ripartire da lì”, ha detto.

“La parola più importante nel titolo ‘capo di stato maggiore’ è ‘personale'”, ha detto Schulet, che ha iniziato la sua carriera a Washington aiutando l’ex segretario di Stato e capo di stato maggiore della Casa Bianca James Baker III a scrivere le sue memorie.

“La cosa più importante è che tu voglia servire il tuo capo”, ha detto Chollet. “C’è anche la persona che aiuta tutto sotto il presidente a funzionare meglio.”

In qualità di consigliere di Blinken, Chollet ha svolto un ruolo di primo piano nella risposta dell’amministrazione al conflitto a Gaza, accompagnando il massimo diplomatico nei viaggi attraverso il Medio Oriente. insieme a Barbara Leaf, un’esperta diplomatica del Medio Oriente, ha svolto un ruolo di primo piano nell’elaborazione della proposta – che molti esperti esterni considerano inverosimile – che stabilizzerebbe Gaza dopo la fine dei combattimenti, farebbe avanzare il processo di pace israelo-palestinese e normalizzerebbe le relazioni. Rapporti tra Israele e Arabia Saudita. Ha anche lavorato a stretto contatto con l’alto funzionario della Casa Bianca Brett McGurk sulla proposta di accordo di difesa tra Stati Uniti e Arabia Saudita.

Un funzionario israeliano ha sottolineato il ruolo svolto da Chollet nel contribuire ad allentare la grave tensione scatenata dal conflitto a Gaza tra Washington e il governo del primo ministro Benjamin Netanyahu.

READ  Aggiornamenti in tempo reale: China Caixin e Hong Kong Purchasing Managers' Index (PMI) sospendono le negoziazioni

“Stiamo parlando di un periodo molto delicato”, ha detto un funzionario israeliano. “C’erano dei problemi da risolvere tra i due governi e Derek è stato molto efficace nel colmare le differenze”.

I funzionari hanno detto che la nomina di Chollet a capo delle politiche del Pentagono non verrà ritirata quando assumerà il ruolo di capo dello staff, anche se c’è una piccola possibilità che venga avanzata nei prossimi mesi. Diversi senatori repubblicani lo hanno fatto Si è impegnato a opporsi a Chollet Sulla politica dell’aborto del Pentagono. Nel frattempo, lo ha detto il presidente repubblicano della commissione affari esteri della Camera Ha esortato i senatori ad opporsi a Chollet Per quanto riguarda il suo ruolo nel ritiro dell’amministrazione Biden dall’Afghanistan nel 2021.

Il portavoce del Consiglio di Sicurezza Nazionale della Casa Bianca, John Kirby, ha invitato il Senato a confermare la nomina di Chollet, sottolineando che due importanti partner degli Stati Uniti, Israele e Ucraina, sono impegnati in conflitti attivi.

“Questo è esattamente il momento in cui c’è bisogno di un sottosegretario alla politica confermato dal Senato”, ha detto. “È una fortuna che possa andare al Pentagono e fornire supporto come capo dello staff, ma non è la stessa cosa”.

Sullivan, che sostituisce Chollet al Dipartimento di Stato, è al fianco di Blinken ininterrottamente dal 2021. Da quando è scoppiato il conflitto di Gaza lo scorso autunno, l’obiettivo principale del top team di Blinken è stato cercare di disinnescare le minacce a Israele e migliorare le condizioni dei palestinesi.

Blinken ha affermato che Sullivan “è stato al mio fianco negli incontri con capi di stato, ministri degli esteri e altri leader mondiali mentre ricostruiamo le nostre alleanze e partenariati, affrontiamo l’aggressione russa contro l’Ucraina e stabilizziamo le nostre relazioni con la Cina difendendo gli interessi americani”. Ha lavorato per costruire pace, sicurezza e stabilità durature in Medio Oriente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto