BalestrateCronaca

Balestrate, approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale il Regolamento sul ravvedimento operoso

Le nuove regole permettono di sanare le violazioni per omesso o parziale versamento del tributo, oltre alle violazioni per omessa dichiarazione, fino alla scadenza dei termini previsti per l’accertamento. E’ necessario, però, che non siano stati già notificati atti di liquidazione e di accertamento dal Comune

Approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale il Regolamento sul ravvedimento operoso.  Il regolamento rende operative le nuove regole, introdotte con la L. 157/2019, che permettono di sanare le violazioni per omesso o parziale versamento del tributo, oltre alle violazioni per omessa dichiarazione, fino alla scadenza dei termini previsti per l’accertamento. E’ necessario, però, che non siano stati già notificati atti di liquidazione e di accertamento dal comune.

“I cittadini che non hanno pagato i tributi comunali – dichiara il Sindaco Vito Rizzo – possono regolarizzare la propria posizione tributaria beneficiando di sanzioni ridotte, eseguendo il pagamento spontaneo: del tributi dovuto; degli interessi calcolati al tasso legale annuo dal giorno il cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato a quello in cui viene eseguito; della sanzione in misura ridotta, graduata in proporzione alla tempestività dell’autocorrezione. Con l’approvazione del Regolamento prosegue su due binari il lavoro per la lotta all’evasione e per dare ai cittadini gli strumenti per mettersi in regola riducendo le sanzioni per il pregresso. Nel prossimo consiglio comunale si discuterà inoltre dell’introduzione dello strumento della rateizzazione “lunga”, fino a 72 rate per importi elevati. Con questo nuovo regolamento che si affianca agli strumenti già adottati o in fase di approvazione il Comune vuole ridurre il contenzioso con un beneficio diretto per tutta la collettività. Ringrazio il Consiglio Comunale per l’apporto dato al Regolamento e per il voto espresso all’unanimità”.

______________________________________________________________________
Seguici sulla nostra pagina Facebook de Il Tarlo

 

Articoli Correlati

Back to top button
Close