BalestrateCronaca

Balestrate. Chiude i battenti la storica azienda autoservizi Sassadoro. L’intervento della politica locale

Il sindaco di Balestrate Vito Rizzo: “Ci siamo attivati fin da subito con il Sindaco di Trappeto e abbiamo chiesto un incontro all’Assessorato regionale infrastrutture, attendiamo sviluppi per inizio settimana”. Il consigliere comunale Rosario Vitale: “Sassadoro non può chiudere, la politica dimostri di fare realmente gli interessi del territorio”

Chiuderà i battenti dal prossimo 1° settembre 2020, la ditta autoservizi Sassadoro di Balestrate. L’azienda con grande rammarico in una lunga lettera pubblicata sulla testata balestratesi.it ha spiegato le motivazioni che hanno portato a questa decisione. La storica ditta balestratese per quasi mezzo secolo ha offerto un prezioso servizio, agevolando lo spostamento di studenti, turisti e lavoratori, collegando i Comuni di Partinico, Trappeto e Balestrate.

Il consigliere comunale del Comune di Balestrate Rosario Vitale (Forza Italia) esprime solidarietà nei confronti dell’azienda. “Credo che dire mi spiace o dare solidarietà sia poco, come l’Italia aveva le linee Alitalia, Balestrate vanta di avere gli autoservizi Sassadoro, credo che sia argomento anche da consiglio comunale, quando una storica azienda di balestrate che ha dato servizi oggi per colpa della pandemia o della mala politica degli anni si ritrovi a chiudere”, dice il consigliere balestratese che invita la politica locale a sedersi a un tavolo e ragionare e a cercare delle soluzione per salvare l’azienda. “Lancio la proposta in Sassadoro Spa, dove tutta Balestrate possa partecipare in azioni di società pubblico-privata”, termina il consigliere Vitale.

Intanto, attraverso Facebook da parte delle comunità di Trappeto e Balestrate stanno arrivando tanti messaggi di solidarietà nei confronti dell’azienda Sassadoro. Sembrerebbe che anche la politica locale è in procinto di compiere i primi passi per risolvere questa problematica. Il sindaco di Balestrate Vito Rizzo dice: “Ci siamo attivati fin da subito con il Sindaco di Trappeto e abbiamo chiesto un incontro all’Assessorato regionale infrastrutture, attendiamo sviluppi per inizio settimana”.

In basso pubblichiamo la lettera dell’azienda Sassadoro

Carissimi amici e colleghi, mentre vi scrivo stento ancora a credere che sia la realtà quello che sto per dirvi. Dopo quasi mezzo secolo di storia il 1′ settembre la nostra ditta di autobus, l’Autoservizi Sassadoro, cesserà definitivamente di esistere e con essa finirà anche tutto il duro lavoro e gli enormi sacrifici che abbiamo fatto per dare il massimo ai nostri clienti….

Da molti anni una grave crisi economica ha messo in ginocchio l’intera categoria, una crisi a cui purtroppo la mala-politica regionale non ha voluto e saputo dare nessuna risposta, anzi, con una serie infinita di tagli e sovraccarico dei costi, ovviamente a spese delle aziende di trasporto pubblico passeggeri, ha finito e finirà di mandare sul lastrico moltissime altre ditte come la nostra.

Oggi è arrivata anche una pandemia mondiale che di fatto ha svuotato, da mesi, gli autobus di linea, ma ha tolto e toglierà per i mesi avvenire, qualunque forma di ricavo anche dal settore dei servizi di noleggio….Scegliere di chiudere tutto dopo tanti anni, credetemi, è molto doloroso e dal punto di vista economico non sarà per noi certamente indolore, ma a fronte di continuare a lavorare per accumulare solo debiti preferiamo chiudere perché tutto questo è insostenibile.

Oltretutto la nostra “cara politica regionale”, vera fonte di cronici problemi e mancati pagamenti, è stata per l’intero settore peggio del Coronavirus, malattia che se contratta o muori o ti salvi, mentre dalla burocrazia Siciliana non c’è cura… Adesso vi lascio! Nell’amicizia e la stima che ci unisce, “Vi Prego” di non chiamarmi per avere solo “informazioni da bar”…., ma bensì chiamatemi pure se avete valide soluzioni, buone proposte commerciali o necessità di acquistare autobus o attrezzature che sono tutte efficienti al 100% e pronte all’uso.

So che mi sarete vicini e che capite bene il difficile momento che stiamo attraversando, io, la mia famiglia, le persone che lavorano con me, i miei anziani genitori e non per ultimo tutti i nostri passeggeri a cui nei decenni abbiamo dedicato loro tutte le nostre attenzioni per fornire loro un servizio di prima qualità. Recentemente, seppure in gravi difficoltà economiche, abbiamo deciso di rimborsare, in modo totale, tutte le famiglie che a inizio del mese di marzo hanno pagato gli abbonamenti, ma che a causa della chiusura delle scuole non hanno potuto usufruire di questi viaggi.

Ebbene, proprio perché siamo e ci riteniamo delle persone serie, abbiamo voluto restituire loro tutto l’importo pagato, senza trattenere nulla, seppur potevamo farlo anche in termini legali. Ma noi non siamo come le istruzioni regionali, noi non ci siamo mai sottratti ai nostri doveri, quindi capendo le enormi difficoltà che stanno attraversando in questo momento le famiglie dei nostri studenti, abbiamo già rimborsato tutti, nessuno escluso….Spero che chi venga dopo di noi possa continuare a fare con estrema dedizione, quello che mio padre ha iniziato decenni orsono. Grazie di cuore ed un abbraccio,

Salvo Sassadoro

____________________________________________________________________
Seguici sulla nostra pagina Facebook de Il Tarlo

 

Articoli Correlati

Back to top button
Close