BalestratePolitica

Balestrate. Il consigliere comunale Curcurù su ordinanza sindacale di Ferragosto emessa dal Comune

Curcurù: "Le ordinanze emesse fanno ragionevolmente riferimento al distanziamento sociale per contenere la diffusione del virus. Il non allineamento tra comuni creerà inevitabili addensamenti nelle "spiagge liberate da ordinanze restrittive", con possibili conseguenze sulla salute pubblica”

“Mondello, San Vito Lo Capo, Campofelice di Roccella, Cefalù, Marina di Priolo, Terrasini, sono solo alcuni comuni siciliani che, con ordinanza sindacale, hanno limitato gli “assembramenti di ferragosto” con chiusura delle spiagge libere. Le ordinanze emesse fanno ragionevolmente riferimento al distanziamento sociale per contenere la diffusione del virus. Il non allineamento tra comuni creerà inevitabili addensamenti nelle “spiagge liberate da ordinanze restrittive”, con possibili conseguenze sulla salute pubblica”, lo dice il consigliere comunale e portavoce del M5S Balestrate Giuseppe Curcurù.

“L’ordinanza sindacale n° 35 del 13 Agosto 2020 del comune di Balestrate segue, invece, una traiettoria “eroica”. È bastato “ordinare” agli organi di vigilanza l’onere dei controlli per scaricare ogni responsabilità sul resto del mondo. Gli organi di vigilanza dovranno ora “obbedire” agli ordini e “misurare le distanze fisiche “tra i partecipanti al “Balestrate Ferragosto party 2020”, continua il consigliere balestratese che si domanda come <<Si può pattugliare un tratto di costa? Chi ha fatto scelte di altro tipo è stato, secondo voi, responsabile ed attento o meno “eroico”? È intellettualmente più onesto pesare la gravità delle scelte ed il sovraccarico che si consegna con un “ordine” agli altri o misurare con ragionamenti seri la reale difficoltà? Insomma, preferite Pilato o il peccatore pentito?>>.

____________________________________________________________________
Seguici sulla nostra pagina Facebook de Il Tarlo

Articoli Correlati

Back to top button
Close