Catania e MessinaOItre la provincia

Catania, intensificazione dei servizi contro i reati predatori: tre arresti

Arrestati dal Nucleo Radiomobile due giovani a bordo di scooter rubato e un pregiudicato responsabile furto in pizzeria e di auto


GIAN BATTISTA OBERTO TEL: 3889207406


Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi tesi a contrastare i reati contro il patrimonio disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Catania, i militari del Nucleo Radiomobile etneo hanno arrestato il 28enne Valerio RENNA ed un incensurato 19enne, entrambi di Misterbianco, perché ritenuti responsabili di furto aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento in concorso. Nel corso del servizio perlustrativo l’equipaggio di una gazzella aveva notato due giovani in viale San Pio X i quali, in particolare, procedevano accostati a bordo di due scooter Honda SH.

I militari, subito intuendo che uno degli scooter fosse stato appena rubato, hanno loro imposto l’alt ma uno dei due però, nel tentativo di sfuggire al controllo, ha colliso con il fianco della loro autovettura di servizio cadendo in terra mentre l’altro giovane, comunque visivamente identificato, era riuscito temporaneamente a dileguarsi. Il RENNA è stato immediatamente bloccato ed il complice, che frattanto aveva raggiunto la propria abitazione, è stato raggiunto ed arrestato dai militari della locale Tenenza mentre lo scooter, invece, è stato restituito all’incredula legittima proprietaria che ha ringraziato i Carabinieri. Gli arrestati sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria.

Il 45enne Fabio LONGO, di Aci Catena, perché responsabile dei reati di evasione, furto aggravato continuato e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, che avrebbe invece dovuto trovarsi agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, era stato notato dai militari intorno alle 3 di notte mentre, a bordo di una Lancia Y10, transitava lungo la via Capo Passero. LONGO però, resosi conto d’aver attirato la loro attenzione, ha accelerato dandosi disperatamente alla fuga che, in ogni caso, è durata ben poco.

Nel corso degli immediati accertamenti i militari hanno compreso il motivo del comportamento dell’uomo il quale, oltre all’evasione di cui si era reso protagonista, aveva rubato l’autovettura in Acireale appena due ore prima, quindi perpetrato un furto di generi alimentari nella pizzeria di un suo compaesano catenoto. La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari, mentre il LONGO è stato nuovamente accompagnato agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

______________________________________________________________________
Seguici sulla nostra pagina Facebook de Il Tarlo

Articoli Correlati

Back to top button
Close