BalestrateEventi

Da Balestrate alla Bocconi, la scommessa del balestratese Fundarotto e della startup SicilySite

I progetto del giovane balestratese in lizza al prestigioso summit a cui prendono parte le più interessanti startup italiane


Sarà presentata il prossimo 16 dicembre a Milano della Bocconi il sito SicilySite di cui co-fondatore è il balestratese Gianni Fundarotto. La giovane società che si occupa di promuovere i piccoli prodotturi siciliani parteciperà a a StartupItalia l’evento più importante e atteso in Italia nel mondo delle startup

«SicilySite è un atto d’amore verso i tanti piccoli produttori e artigiani siciliani che, interpretando con creatività e passione i valori e le materie prime dei territori dell’isola, lavorano con dedizione e zelo a prodotti di qualità sopraffina, essenza dell’identità siciliana. – dicono Fundarotto e Riccardo Gattuccio, anch’egli co-fondatore del sito – SicilySite è una piattaforma di eCommerce e di digital marketing che nasce per supportare questi straordinari testimoni dei nostri territori in tempi in cui il contesto dei mercati cambia velocemente. La piattaforma nasce infatti innanzitutto per creare un mercato digitale ove i piccoli produttori, artigiani e non, riescano a proporre, senza intermediari, le proprie creazioni ai clienti d i riferimento.».

L’importanza di offrire ai produttori locali un passpartout per arrivare a nuovi mercati, facendosi così’ conoscere all’estero è fondamentale: «SicilySite – continuano Fundarotto e Gattuccio – vuole accompagnare al marketing digitale tutte quelle realtà imprenditoriali, di assoluta qualità, che non hanno, in seno alla compagine aziendale, risorse e competenze per affrontare con sicurezza le sfide post e in campo dal digital turn attraverso un’assistenza continua e un servizio di consulenza bespoke SicilySite vuole contribuire a contrastare il digital divide che affligge la competitività dei nostri produttori di eccellenza e, a cascata, dei nostri territori.».

Promuovere le straordinarie attività locali abolendo gli intermediari e rafforzando – al contempo – il Made in Sicily questa la scommessa di SicilySite: «Vogliamo intervenire sulla lacuna culturale e di competenze che affligge il sistema della piccola offerta locale abolendo l’intermediazione, ampliando il mercato di sbocco e ottimizzando le strategie di competitività aziendale. Convinti di quanto sia necessario creare le condizioni perché il mercato del Made in Sicily di alta qualità non rischi di essere annullato nella marginalità, e altresì fiduciosi che esso possa invece rappresentare un’importante e sostenibile occasione di crescita, culturale ed economica, per l’intero sistema siciliano, abbiamo presentato l’idea progettuale a Start u pItalia.».

SicilySite verrà presentata a StartupItalia in quanto rientra con merito nella short list delle startup novità: bisognerà ora attraversare il giudizio di una Commissione tecnica ma soprattutto quello della community. Nei prossimi giorni la sfida, sui Social Network, sarà all’ultimo voto. E’ possibile votare l’idea dei due giovani imprenditori su questa pagina cliccando su “Vote this startup”.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close