CronacaPartinico

Emergenza idrica: vertice tra Comune di Partinico e Comitato Invaso Poma


Vertice al Comune di Partinico sull’emergenza idrica che investe gli agricoltori. Presenti all’incontro una consistente rappresentanza del Comitato Invaso Poma, il sindaco Maurizio De Luca e il neo assessore all’agricoltura Rosy Pennino. Il portavoce del Comitato, Antonio Lo Baido, ha ancora una volta rappresentato con chiarezza e determinazione il fallimento dell’attuale stagione irrigua visto che, allo stato attuale, l’ufficio di Partinico del Consorzio di Bonifica, ha erogato poco piu’ di 500 mila mc. di acqua, a fronte di una disponibilità, fino alla fine del mese di Luglio, di 4 milioni e mezzo di metri cubi assegnati al Consorzio. Il Comitato non si e’ sottratto ad esprimere ancora una volta un severo giudizio nei confronti dell’AMAP, che continua a prelevare acqua dall’invaso senza alcun controllo e che mette in serio pericolo la tenuta dello stessa diga, i cui livelli si abbassano ogni giorno di piu’, con grande preoccupazione degli agricoltori a cui è stata impedita una seria programmazione per l’attuale stagione. Una situazione intollerabile che vedra’ il prossimo giovedi, in mattinata, una conferenza stampa di protesta e di proposta proprio all’invaso ed organizzata dal Comitato che chiama alla partecipazione quanti hanno a cuore le sorti dell’agricoltura nel partinicese. “Non è piu’ tollerabile – dichiara Antonio Lo Baido- che l’AMAP possa prelevare senza che ci sia un controllo, le risorse della nostra realtà agricola. Per cui chiediamo al Sindaco e all’assessore di intervenire perché sia nominata una rappresentanza locale che controlli i prelievi e sia presente presso il potabilizzatore Cicala quando l’acqua viene erogata per l’agricoltura”. “Erano le procedure attuate quando a gestire la distribuzione dell’acqua per l’agricoltura era la Cooperativa Consorzio irriguo Jato –aggiunge Toti Costanzo- uno strumento democratico di gestione costruito dagli agricoltori e che rappresentava una garanzia per le risorse idriche, il nostro territorio ed il suo sviluppo”. Critiche nei confronti della situazione attuale si sono aggiunte con gli interventi di Ciro Mollame, Michele Fontanetta, Nino Cossentino, Nino Lo Cascio, Claudio Burgio e Renzo Di Trapani. Preoccupazioni accolte dal sindaco De Luca e dal suo assessore Pennino che, ha comunicato alla delegazione di avere già fissato, per martedì prossimo, al palazzo di città, un incontro con il neo Commissario straordinario del Consorzio di Bonifica. Il Comitato che ha ribadito la necessità dell’urgente costituzione dell’Ufficio tecnico per l’agricoltura e la nomina dei componenti della relativa Consulta permanente, il cui Regolamento è stato già approvato dal Consiglio comunale precedente.

Articoli Correlati

Back to top button
Close