Catania e MessinaOItre la provincia

Eolie, 240 imprenditori consegnano per protesta chiavi loro attività

La notte scorsa il gesto disperato degli imprenditori: “Non apriamo, non vogliamo fallire”


L’emergenza Covid19 sta mettendo in ginocchio l’economica dell’intera nazione, compresa anche quella siciliana. Tra i settori in crisi anche il turismo che in prossimità della stagione estiva rischia di non far partire le imprese che svolgono la loro attività nelle Isole minori. Oltre 240 imprenditori: titolari di bar, ristoranti, stabilimenti balneari, ma anche artigiani e lavoratori dell’edilizia; facenti parte di Assoimprese delle isole Eolie, la notte scorsa in segno di protesta, hanno consegnato le chiavi delle proprie attività, presso le sedi del Comune di Lipari (provincia di Messina) e dell’Agenzia delle Entrate. Si tratta di oltre il 70 per cento delle aziende eoliane. Lamentano un crollo del turismo alle isole Eolie in vista dell’estate 2020.

Leggi tutto l'articolo

Articoli Correlati

Back to top button
Close