Ford sta richiamando il pick-up più venduto del paese a causa di un difetto che potrebbe aumentare il rischio di incidente

DETROIT – Più di 550.000 pick-up Ford sono stati richiamati a causa di un problema alla trasmissione che può causare l’inserimento inaspettato della prima marcia, indipendentemente dalla velocità con cui si muove il camion.

Cambiare velocità può aumentare il rischio di incidenti, ha affermato Ford Documenti pubblicati online dal governo federale questa settimana. Il richiamo include i camioncini F-150 del 2014 e il loro numero supererà probabilmente i 552.000 camion.

I camion Ford Serie F sono tra i veicoli più venduti negli Stati Uniti.

Il problema si verifica quando il sensore che rileva la velocità di trasmissione presenta un malfunzionamento, interrompendo i segnali al modulo di controllo del gruppo propulsore del veicolo. Ciò può potenzialmente causare uno spostamento verso il basso involontario.

Il problema “può causare l’inserimento inaspettato della prima marcia, indipendentemente dalla velocità del veicolo”, si legge nei documenti. “Un passaggio inaspettato alla prima marcia può comportare la perdita di controllo del veicolo.”

Ford prevede di avvisare i proprietari tramite posta con le istruzioni per portare i loro camion a un concessionario Ford o Lincoln per aggiornamenti e riparazioni. Non ci saranno costi per questo servizio.

I proprietari dei veicoli che hanno pagato per il completamento delle riparazioni a proprie spese possono avere diritto a un risarcimento, Amministrazione nazionale per la sicurezza stradale autostradale Egli ha detto.

Ford ha dichiarato martedì in una dichiarazione che prevede che le soluzioni saranno disponibili nel terzo trimestre di quest’anno. I proprietari potranno utilizzare il servizio di telefonia mobile o il servizio di ritiro e consegna presso i commercianti partecipanti, Lo ha detto l’Associated Press.

READ  Kaiser Permanente sta notificando a milioni di suoi membri una violazione della privacy dei dati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto