Gara dei presidenti della Camera: Aggiornamenti in tempo reale

15:27 ET, 19 ottobre 2023

Un sostenitore giordano afferma che lo Speaker Designi “deve farsi da parte” se non avrà i voti.

Da Claire Foran, Sam Fossum e Manu Raju della CNN

La rappresentante dell’Arizona Debbie Lesko, sostenitrice della candidatura di Jim Jordan a presidente della Camera, Ha detto che il repubblicano dell’Ohio deve “farsi da parte” se non riesce a ottenere i voti di cui ha bisogno per vincere.

“L’ho sostenuto. Continuerò a sostenerlo”, ha detto la deputata dell’Arizona. “Ma se non ha i voti, sembra che non li abbia e dobbiamo passare al candidato successivo.”

Lesko, che all’inizio di questa settimana ha annunciato il suo ritiro al termine di questo Congresso, ha affermato che c’è stata “molta tensione tra i membri” durante una riunione a porte chiuse della conferenza del GOP alla Camera di oggi.

Lesko ha anche affermato di avere “dubbi reali” sulla proposta di risoluzione volta ad espandere i poteri Il presidente ad interim Patrick McHenry. Diversi repubblicani della Camera avevano precedentemente affermato che la Giordania avrebbe sostenuto il piano per conferire potere a McHenry fino a gennaio poiché il progetto del presidente era quello di rafforzare il sostegno alla propria iniziativa.

“Avvantaggia Jim Jordan. Anche se ho sostenuto Jim Jordan, non è giusto dal mio punto di vista farlo e dargli più tempo perché gli altri candidati non hanno avuto quel tempo”, ha detto Lesko.

“Ho seri dubbi al riguardo”, ha detto quando gli è stato chiesto se autorizzare il relatore pro interinale. “Penso che avvantaggi anche Jim Jordan. Anche se ho sostenuto Jim Jordan, non penso che sia giusto farlo e concedergli tempo extra perché gli altri candidati non hanno avuto quel tempo.

READ  40 La migliore letto matrimoniale del 2022 - Non acquistare una letto matrimoniale finché non leggi QUESTO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto