Gli Oilers superano nuovamente i Panthers in Gara 6, spingendo al limite la finale della Stanley Cup

Gli Oilers stanno cercando di diventare la prima squadra in 82 anni a vincere la Stanley Cup dopo essere rimasta sotto 3-0 in finale. I Toronto Maple Leafs del 1941-42 furono l’unica squadra a completare con successo la rimonta, sconfiggendo i Detroit Red Wings.

Gli Oilers sono la terza squadra nella storia della NHL e la prima dai Red Wings nel 1945 a forzare una partita 7 in finale dopo essere stati sotto 3-0.

Edmonton potrebbe diventare la quinta squadra nella storia della NHL a vincere una serie al meglio delle 7 in qualsiasi turno dopo aver perso le prime tre partite.

“Naturalmente, quando sei sotto 3-0, dirai che ci credi, ma noi crediamo davvero l’uno nell’altro e nella capacità di vincere solo una partita alla volta”, ha detto l’attaccante degli Oilers Ryan Nugent-Hopkins. “Ecco di cosa si tratta. Non devi preoccuparti di vincerne due o tre o quattro, devi solo vincere quella partita, e penso che tutti noi siamo convinti che se giochiamo al meglio in una determinata serata, noi può vincere, quindi era “È il nostro obiettivo e ci siamo riportati in una buona posizione”.

Aleksander Barkov ha segnato e Sergei Bobrovsky ha effettuato 16 parate per i campioni della Eastern Conference Panthers, che erano 0 su 3 nel power play e sono scesi a 1 su 19 con due gol in meno nella serie.

“In questo momento, se entri in una stanza, non ci sono molte persone felici”, ha detto l’allenatore della Florida Paul Morris. “Non deve andare tutto bene stasera. Sei stato sconfitto. Lo senti. Fa male. Ti lecchi le ferite e inizieremo a ricostruirle domani. Ma chi sei stasera non significa niente per chi vai. Tra due giorni.”

READ  John Lynch ha apprezzato il consiglio di Bob Myers nelle trattative contrattuali di Nick Bosa - NBC Sports e California Bay Area

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto