I mercati azionari sono rimasti poco cambiati poiché i principali dati sull’inflazione monitorati dalla Federal Reserve hanno continuato a rallentare

La sfida più grande che il mercato immobiliare deve affrontare non si risolverà presto.

Gli economisti della Bank of America hanno avvertito che il mercato immobiliare rimarrà “bloccato nel fango, difficilmente riuscirà a liberarsi” fino al 2026, poiché l’offerta di case in vendita rimarrà vicina ai minimi storici.

Il cosiddetto effetto “lockup” dei proprietari di case che hanno sottoscritto mutui molto convenienti quando i tassi erano bassi durante la pandemia ha costretto i proprietari di case a restare fermi.

La banca d’investimento ritiene che gli effetti di ciò potrebbero durare dai 6 agli 8 anni, portando a un calo dell’attività immobiliare e quindi a un calo degli investimenti residenziali che alimentano il calcolo del PIL.

IL

L’impatto del “blocco” potrebbe durare dai 6 agli 8 anni, riducendo nel contempo l’attività immobiliare (Fonte: Banca d’America)

Gli alti tassi di interesse hanno avuto un forte impatto sulla proprietà della casa.

I tassi ipotecari si aggirano ancora intorno al 7% nonostante il recente calo dei costi di finanziamento, mantenendo bassa l’offerta e spingendo al rialzo i prezzi delle permute delle case.

Secondo un rapporto della Banca Centrale Europea, i prezzi delle case hanno raggiunto un nuovo record ad aprile, nonostante la crescita annuale più lenta rispetto al mese precedente. Ultimi dati disponibili Da Case-Shiller. La Bank of America prevede che i prezzi delle case cresceranno di circa il 4,5% quest’anno, del 5,0% l’anno prossimo e dello 0,5% nel 2026.

“I prezzi delle case hanno già superato il loro valore fondamentale a lungo termine basato sul reddito disponibile”, ha scritto venerdì Michael Jaben, economista della Bank of America, in una nota ai clienti.

READ  Singapore Solar apre un impianto da un miliardo di dollari ad Albuquerque

“In secondo luogo, le nostre prospettive per l’economia richiedono una continua normalizzazione man mano che gli effetti della pandemia si spostano nello specchietto retrovisore. Il cambiamento strutturale nella domanda immobiliare che ha spinto al rialzo i prezzi delle case dovrebbe svanire nel tempo i prezzi caleranno parecchio.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto