Il giudice del Nevada respinge la causa contro gli elettori di Trump, citando la giurisdizione

Venerdì un giudice del Nevada ha respinto una causa contro sei repubblicani che avevano presentato falsamente certificati affermando che Donald Trump aveva vinto le elezioni del 2020.

Il giudice del tribunale distrettuale della contea di Clark, Mary Kay Holthus, ha stabilito che il caso avrebbe dovuto essere archiviato in un’altra contea. I pubblici ministeri hanno detto che avrebbero presentato ricorso contro il verdetto.

I sostenitori di Trump in Nevada e nei sei stati vinti dal presidente Biden hanno inviato documenti dall’aspetto ufficiale al Congresso sostenendo che Trump era il vero vincitore. In Nevada, a dicembre sono stati accusati di aver emesso uno strumento falso per aver archiviato e pronunciato uno strumento contraffatto. Tra gli accusati c’è il presidente del GOP del Nevada Michael J. McDonald’s incluso.

Il giudice ha emesso la sua sentenza dalla panchina dopo che gli avvocati repubblicani hanno sostenuto che il caso avrebbe dovuto essere archiviato altrove perché il raduno degli elettori di Trump si è svolto a Carson City, a più di 400 miglia da Las Vegas.

Un portavoce del procuratore generale del Nevada Aaron Ford ha detto al Washington Post che lo stato intende appellarsi “immediatamente” contro la decisione del giudice. Il termine di prescrizione è scaduto poco dopo la presentazione della causa nella contea di Clark, rendendo apparentemente impossibile il riavvio della causa in un’altra giurisdizione.

Un ricorso va alla Corte Suprema dello stato, che può decidere il caso o inviarlo a una corte d’appello di grado inferiore. Insomma, potrebbero volerci diversi mesi ed è improbabile che una decisione venga presa prima delle elezioni di novembre.

READ  Le Migliori zaino asilo 2024: Guida all'Acquisto da Leggere

Gli avvocati dei repubblicani del Nevada si sono detti soddisfatti della decisione di venerdì e avrebbero rivolto la loro attenzione all’appello dello stato.

“Il giudice ha seguito la legge e ha stabilito correttamente che la contea di Clark non aveva giurisdizione”, ha detto l’avvocato Monty Levy. “Sono molto fiducioso che la nostra Corte Suprema del Nevada confermerà la decisione del giudice Holthus.”

In altri quattro stati – Arizona, Georgia, Michigan e Wisconsin – i repubblicani coinvolti nei caucus devono affrontare accuse separate da parte dei pubblici ministeri locali o statali. I loro casi non saranno influenzati dalla sentenza di venerdì.

I repubblicani nei restanti stati, Pennsylvania e New Mexico, non sono stati accusati. A differenza di altri stati, i documenti presentati includevano un testo in cui si affermava che i loro voti elettorali sarebbero stati conteggiati solo se Trump fosse stato determinato a essere il vero vincitore.

Amy Gardner e Hayden Godfrey hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto