Il presidente della Fed ha avvertito del dolore futuro. È pronto a cambiare tono?

Jackson Hole, Wyoming. Quando venerdì il presidente della Federal Reserve Jerome Powell terrà il suo discorso più importante dell’anno, potrebbe assumere un tono decisamente diverso rispetto a quello dell’anno scorso.

Lo scorso agosto, Powell è stato insolitamente diretto al simposio economico di Jackson Hole, usando le sue stesse parole. breve discorso Per inviare un messaggio chiaro: la Fed stabilizzerà l’economia a tutti i costi. Ha avvertito del “dolore” di un forte aumento dei tassi di interesse Si stava abbattendo sulle famiglie e sulle imprese, uno sfortunato ma necessario costo del controllo L’inflazione ha raggiunto il livello più alto degli ultimi 40 anni. Gli economisti davano ai banchieri centrali scarse probabilità di evitare una recessione mentre si affrettavano a rallentare l’economia. Inviati i rendiconti finanziari di Powell Carri armati del mercato.

Che allentamento? Quest’estate l’economia sfida le probabilità.

Un anno dopo, emerse una storia sorprendente. Dopo aver raggiunto il picco del 9,1% la scorsa estate, l’inflazione è scesa significativamente, con l’indice dei prezzi al consumo in aumento del 3,2% a luglio rispetto all’anno precedente. Quel numero è ancora troppo alto perché la Fed possa soddisfarlo. Ma ci sono stati progressi significativi con l’aumento dei tassi di interesse da parte della Fed, l’eliminazione degli arretrati nelle catene di approvvigionamento e lo shock energetico iniziale da parte della Russia. L’invasione dell’Ucraina finisce.

I progressi nell’inflazione si sono arrestati a luglio a causa dell’aumento dei prezzi

Anche il mercato del lavoro ha deluso le aspettative. Il tasso di disoccupazione è rimasto al 3,5% in luglio. I datori di lavoro sono entusiasti delle assunzioni, poiché ci sono circa 1,6 posti di lavoro per ogni persona in cerca di lavoro. I licenziamenti sono rimasti relativamente confinati ai settori che sono stati gonfiati dalla pandemia e che poi hanno faticato a riprendersi, come la tecnologia, la pubblicità e l’edilizia abitativa.

READ  Decisione sul tasso dei fondi federali, notizie e guadagni

Ancora più importante, le persone continuano a spendere, poiché gli acquirenti fanno donazioni a ristoranti, vacanze, biglietti per concerti e altro ancora. Molti americani stanno meglio rispetto a prima della pandemia, e non vi sono segnali che i consumatori improvvisamente stringeranno la cinghia.

Tuttavia, il quadro economico appare migliore che mai negli ultimi anni È ancora un miscuglio. Anche con l’inflazione in calo, non si prevede che i prezzi ritornino ai livelli pre-pandemia. E molti americani sentono ancora il peso dell’aumento dei costi dei beni di prima necessità.

La Fed sta nuovamente alzando i tassi di interesse per valutare fino a che punto spingersi

“Siamo in una situazione strana”, ha detto Adam Posen, presidente del Peterson Institute for International Economics. “Tutti i parametri che abbiamo sulla performance economica degli Stati Uniti, sui bilanci delle famiglie, sulle attività delle famiglie, sul tasso di disoccupazione – su e giù, sono i migliori che abbiamo avuto in almeno 25 anni, e in alcuni casi da decenni. Dobbiamo riconoscere che questo è vero. E la gente non lo vede.”

Questo è uno dei motivi per cui Powell non è arrivato al punto di dichiarare la missione compiuta. I funzionari della Fed hanno affermato da tempo che non faranno marcia indietro prematuramente e che possono fare di più per eliminare l’inflazione rimanente dall’economia. I banchieri centrali hanno lasciato la porta aperta per un altro potenziale rialzo dei tassi al prossimo incontro politico di settembre, e il discorso di Powell potrebbe chiarire ciò che ritiene necessario.

Come l’aumento dei tassi di interesse da parte della Fed rallenta l’economia e influisce su di te

Attualmente, il tasso di interesse di riferimento della Fed è compreso tra il 5,25 e il 5,5%, il livello più alto degli ultimi 22 anni. Un altro aumento di un quarto di punto segnerebbe il 13esimo rialzo del tasso in 18 mesi.

READ  La Saudi Electricity Company cercherà di appellarsi e rimanere nel caso giudiziario di Ripple Labs

Susan Collins, presidente della Federal Reserve Bank di Boston, ha osservato che l’aumento dei tassi di interesse individuali non è l’unico modo in cui la Fed rimarrà ferma sull’inflazione. Giovedì, parlando al Washington Post, Collins ha affermato che la banca centrale dovrà mantenere i tassi di interesse elevati per un lungo periodo di tempo, piuttosto che dare per scontato che il lavoro sia stato fatto e tagliare i tassi troppo presto.

Collins ha affermato che le prime fasi della campagna di rialzo dei tassi della Fed sono state incentrate sulla velocità. Ora i politici possono prendersi più tempo per vedere se le loro politiche reggeranno.

“Siamo in un punto in cui penso che il lavoro che abbiamo svolto ci permetta di essere pazienti”, ha detto Collins. “Dare uno sguardo più lungo e completo è importante.”

Uno dei motivi per cui i politici stanno valutando se continuare è che gli aumenti dei tassi avvengono con un certo ritardo. L’aumento dei costi di finanziamento dovrebbe frenare la domanda per tutti i tipi di investimenti, dai tassi ipotecari ai prestiti automobilistici. Ma le forti oscillazioni dell’economia hanno reso difficile modellare questa linea temporale con grande precisione. Il pericolo è che la Fed vada avanti prima di comprendere appieno come le sue mosse influenzeranno le famiglie, le imprese e il sistema finanziario.

Molto è sconosciuto. Il tema della Conferenza di Jackson Hole – un incontro dei principali economisti e politici del mondo – si concentra sulle trasformazioni dell’economia globale. I banchieri centrali stanno osservando da vicino le turbolenze economiche in Cina con qualche timore di effetti di ricaduta.

Nel frattempo, alcuni economisti stanno discutendo se la Fed debba aumentare il suo obiettivo di inflazione dal 2%, una mossa che porterebbe a un’inflazione più elevata. alcuni sostengono, Può proteggere l’economia dalla futura recessione.

READ  Prime Day ottobre 2023: le migliori offerte per la casa intelligente su robot aspirapolvere, altoparlanti intelligenti e campanelli con videocamera

Più urgente, tuttavia, è che l’obiettivo primario della Fed sia eliminare le rimanenti fonti di inflazione. Per diversi mesi gli affitti hanno dominato il ruolo di principale motore dell’aumento dei prezzi. Ci sono segnali che gli affitti stanno finalmente iniziando a calmarsi dopo l’impennata della pandemia. Ma non si prevede un calo maggiore finché non entreranno in funzione più case entro la fine dell’anno e il prossimo.

Anche i prezzi dei generi alimentari sono aumentati: i prezzi di carne, pesce, uova e latticini sono aumentati a luglio dopo due mesi di calo. Questo fatto potrebbe spiegare perché così tanti americani si sentono così male riguardo all’economia o hanno difficoltà a vedere progressi nella loro vita quotidiana.

Mary Daly, presidente della Federal Reserve Bank di San Francisco, ha detto che c’è una sorta di esaurimento pulsante nell’economia. Nelle conversazioni nella sua regione – che si estende attraverso la California e altri otto stati occidentali – Daley ha affermato di sentire regolarmente persone in difficoltà finanziarie. Ha detto al Post all’inizio di questo mese che c’è un’ansia persistente tra molte famiglie, dopo aver dovuto affrontare l’inflazione o preoccuparsi se un’altra recessione sia imminente.

Daly ha descritto una conversazione con un lavoratore che ha affermato che la sua bolletta del cibo era ancora due o tre volte quella prima della pandemia. Ma il suo stipendio non era né il doppio né il triplo di quello che guadagnava prima.

“Questo divario sembra difficile per le persone”, ha detto Daly. “Non c’è dubbio che le cose vadano meglio. Ma è anche chiaro che non abbiamo ancora finito.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto