AlcamoCronaca

Il sindaco di Alcamo ringrazia i colleghi su presa di posizione della situazione dell’Istituto “Vito Fazio Allmayer”

Il sindaco di Alcamo Domenico Surdi ha ringraziato i sindaci dei Comuni di Trappeto, Balestrate, Camporeale, Borgetto, Montelepre, San Giuseppe Jato, Terrasini, Cinisi e Monreale per la presa di posizione che riguarda la situazione dell’Istituto “Vito Fazio Allmayer” di Alcamo



Il sindaco di Alcamo Domenico Surdi ha ringraziato i sindaci dei Comuni di Trappeto, Balestrate, Camporeale, Borgetto, Montelepre, San Giuseppe Jato, Terrasini, Cinisi e Monreale per la presa di posizione che riguarda la situazione dell’Istituto “Vito Fazio Allmayer” di Alcamo. I suddetti sindaci hanno inviato una nota al Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci, all’assessore regionale dell’Istruzione e della Formazione professionale Ruggero Razza, al Direttore generale – Ufficio scolastico Regionale Stefano Suraniti, al Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, al Commissario del Libero Consorzio Trapani Raimondo Cerami, al Dirigente scolastico dell’Istituto Almayer Vito Emilio Picciche.

Di seguito riportiamo la nota dei sindaci:

Una triste notizia ci viene confermata dal Sindaco, dalla Giunta e dal Consiglio Comunale di Alcamo. Il libero Consorzio Comunale di Trapani, nella persona del Commissario Straordinario Dott. Cerami, ha riformulato e riconfermato la volontà di recedere dalla locazione del plesso di Viale Europa, in uso il Liceo “Vito Fazio Allmayer”, abbandonando l’immobile il 31 luglio 2020 e redistribuendo gli spazi didattici del plesso in altri edifici presenti nei comuni di Alcamo, Castellammare del Golfo e Calatafimi. Non solo, ma la medesima problematica riguarderebbe anche la sede dell'[SS Mattarella Dolci di Alcamo, per la quale il LCC di Trapani ipotizza lo spostamento presso la sede centrale dell’istituto Mattarella Dolci di Castellammare del Golfo.

Ancora una volta, è triste sentir parlare tanto spesso dell’importanza dell’educazione e della formazione quale elemento fondante del nostro futuro per poi realizzare che purtroppo spesso tanta insistenza è solo puramente vocale. Ai giovani dovremmo assicurare il massimo delle risorse e il massimo dell’impegno, perché saranno loro i prossimi lavoratori, i prossimi insegnanti, i prossimi dirigenti, i prossimi amministratori eppure ci ritroviamo a dover assistere a situazioni in cui i nostri ragazzi diventano vittime sacrificali in ostaggio di spending review che a tutto guardano tranne che al futuro dei giovani, prestando attenzione unicamente alla mera logica del risparmio e del “taglio”. I nostri giovani non sono molto diversi da numeri messi in colonna, in balia di un destino che con un tratto di penna deciderà di fatti  importanti della loro vita. In questo caso, con un tratto di penna che cancella un contratto di locazione, un’intera popolazione scolastica viene redistribuita come un inerme gregge umano senza nessun riguardo per il fatto che i ragazzi verranno sballottati in edifici più lontani, magari scomodi e difficilmente raggiungibili.

Sappiamo che diversi giovani del comprensorio frequentano il liceo Fazio Allmayer di Alcamo. Intendiamo con questa nota esprimere il nostro disappunto e contrarietà per una decisione così incurante delle esigenze dei nostri ragazzi, esigenze sia pratiche ma anche, e soprattutto, esigenze di disponibilità e fruibilità di servizi scolastici atti alla loro migliore formazione. Esprimiamo tutta la nostra solidarietà al Dirigente scolastico e a tutti gli alunni, chiedendo con decisione al Libero Consorzio Comunale di Trapani di voler recedere da una decisione infelice che chiamo possa essere revocata.

In basso la nota dei sindaci

Articoli Correlati

Back to top button
Close