Caro lettore, ti chiediamo di sostenere il nostro lavoro con un semplice "Mi piace" alla nostra pagina Facebook. Aiuta il giornalismo libero e d'inchiesta.



PalermoPolitica

Il vicesindaco di Santa Cristina Gela aderisce alla Lega

Caro lettore, ti chiediamo di sostenere il nostro lavoro con un semplice "Mi piace" alla nostra pagina Facebook. Aiuta il giornalismo libero e d'inchiesta.




Il vicesindaco di Santa Cristina Gela, Antonino Sciarabba, aderisce alla Lega. A darne notizia è il responsabile enti locali, Alessandro Anello, che alla presenza del segretario regionale, Nino Minardo, ha ufficializzato l’ingresso del partito guidato da Matteo Salvini all’interno del consiglio comunale del centro arbëreshe in provincia di Palermo. “La Lega che stiamo costruendo – dice Anello – è composta da amministratori, militanti e simpatizzanti impegnati nella strutturazione di un partito che si candida a governare a Palermo e in provincia, come in tutta la Sicilia. In questa direzione, l’ingresso in Lega del vicesindaco di Santa Cristina Gela rafforza ulteriormente il nostro percorso di crescita nelle zone interne dell’Isola, realtà dalle grandi potenzialità ma troppo spesso dimenticate. Territori sui quali, in sinergia con il dipartimento regionale Fondi europei, guidato da Giuseppe Sciarabba, concentreremo le energie per innescare progetti strutturati con risorse in grado di creare ricchezza e occupazione”.


“Ringrazio i vertici del partito per la fiducia – esordisce il neo vicesindaco leghista – . Aderisco ad un progetto politico che mette al centro la crescita dei territori nel rispetto delle peculiarità che ogni comunità locale esprime in termini di valori, cultura e identità. Sono stato il primo degli eletti in Consiglio comunale e manterrò l’impegno preso con i miei concittadini, lavorando per portare a Santa Cristina Gela reali occasioni di sviluppo nei settori trainanti dell’economia del territorio: dall’agricoltura all’allevamento, passando per la produzione e trasformazione di prodotti tipici agroalimentari, ma anche turismo rurale e religioso”.

Articoli Correlati

Ti potrebbe interessare
Close
Back to top button
Close