PalermoStorie e Uomini

La storia della villa stregata di Mondello. A metà tra leggenda e paranormale

Conosciuta in tutta Italia, al suo interno si manifesterebbero attività paranormali varia natura: dalle apparizioni alle aggressioni fisiche

La storia della famigerata villa stregata di Mondello è uno di quei racconti che ha fatto accapponare la pelle ad intere generazioni. Una casa che da anni resta disabitata a causa – si dice – di manifestazioni che non trovano spiegazioni logiche.

Costruita negli anni ’40, la villa è al centro di leggende di ogni sorta. Alcuni testimoni giurano di aver sentito all’interno della struttura rumori agghiaccianti e di aver visto luci accendersi e spegnesi da sole e rubinetti dell’acqua aprirsi senza una spiegazione. Altri raccontano di singhiozzi, passi e strane apparizioni di figure umane all’interno delle stanze.

Ma se tutto questo non appare come abbastanza sconcertante, di certo lascia senza parole l’aggressione subita da alcuni operai che stavano lavorando all’interno della villa e che sarebbero stati spinti già della scale mentre erano intenti a rimettere in sesto l’abitazione.

In rete si registra anche il racconto di due carabinieri entrati nella villa per un’operazione di perlustrazione e tornati in caserma dopo stati malmenati con una mazza di legno, entrambi gli uomini dichiararono di essere stati attaccati da forze invisibili. Un’altra leggenda è quella della presenza di un’anziana signoria che – dall’interno della villa – inviterebbe i passati ad entrare.

Gli eventi storici legati a quella che in città è conosciuta come la casa stregata di Mondello parlano di un insediamento di soldati tedeschi durante la seconda guerra mondiale. Qui il racconto si dipana lungo un bivio che narra dell’uccisione di alcuni prigionieri all’interno della villa, di versione opposta – invece – è quella che vuole i soldati tedeschi uccisi per mano dei militari statunitensi.

Negli ultimi anni ha preso corpo la storia di due giovani innamorati che, ostacolati dall’avversità del padre di lei, decisero di suicidarsi all’interno della casa rendendola così eternamente infestata dal loro dolore.

Nel corso del tempo la villa di Mondello ha attratto l’interesse di esorcisti e medium che hanno provato – si dice – a liberare la casa dalle entità malefiche che in essa dimorano senza tuttavia ottenere risultati, così che Mondello, oltre che per il suo mare, è diventata famosa anche per le leggende legate alla villa degli spiriti.

Articoli Correlati

Back to top button
Close