SportTrappeto

La trappetese Martina Accetta e la balestratese Arianna Cracchiolo conquistano due terzi posti alle nazionali di Twirling


Questo pomeriggio, a Santo Stefano di Camastra, in provincia di Messina, si sono chiusi i campionati di serie B e C di Twirling, disciplina agonistica tecnico-combinatoria che esalta i fattori fisici individuali, mostrandone l’aspetto estetico del movimento. Unisce a movimenti propri della danza, ginnastica ritmica ed artistica, l’uso di un bastone che viene lanciato in aria o fatto roteare sul corpo. Il twirling nasce nelle isole Samoa, ed è una disciplina individuale e di squadra, ancora poco conosciuta nel nostro paese, ma che a poco a poco, sta iniziando a essere maggiormente praticata, ed è proprio in Sicilia, che il twirling sta richiamando in particolar modo la maggior attenzione. Alla manifestazione sportiva, hanno partecipato più di 580 atleti per 50 società, provenienti da tutta Italia. Un grande traguardo per la Sicilia e per Santo Stefano di Camastra che ha avuto l’onore di accogliere l’evento iniziato lo scorso venerdì con un’emozionante cerimonia d’apertura che ha visto la sfilata delle società in gara, seguita dalla bandiera italiana, dall’inno nazionale, con la lettura dei giuramenti e il saluto della Presidente Federale Stefania Lenzini. La trappetese Martina Accetta, dopo aver conquistato a suon di vittorie la qualificazione per le nazionali, stamane ha raccolto un importante terzo posto nel duo, insieme alla balestratese Arianna Cracchiolo. Sia Martina che Arianna hanno anche conquistano la medaglia di bronzo nella categoria a squadre. Le ragazze guidate dall’allenatrice Serena Imperiale della squadra della WindStars Asdc che conquistato la terza piazza nella categoria a squadre sono: Martina Accetta, Arianna Cracchiolo, Noemi Bagnato, Martina Farina, Sofia D’Anna, Giulia Cannavò, Francesca Vermiglio. “Sono molto felice di queste due medaglie, anche se il gradino più alto è sempre il mio sogno – dice Martina – io e le mie compagne ci siamo impegnate tanto per salire sul podio in un campionato italiano è una grande emozione, un inno nazionale intonato per noi, ho provato veramente tanta emozione il cuore mi batteva a mille”. “Oggi abbiamo avuto una giornata bellissima – termina Martina – sono strafelice perché le nostre rivali italiane sono veramente brave, è un pezzo della mia vita che mi ha regalato tante emozioni e tanta voglia di fare sempre di più perché il twirling è vita, non potrei immaginare la mia esistenza senza questo bastone che mi gira in testa”.

Articoli Correlati

Back to top button
Close