Le obbligazioni sono state danneggiate mentre i noleggiatori di aerei cercano di recuperare aerei bloccati in Russia

Il valore delle obbligazioni garantite dalla Russia assediata è crollato questo mese, poiché le società di leasing lottano per riprendere gli aerei noleggiati alle compagnie aeree russe.

Stati Uniti ed Europa Sanzioni Imposto sulla scia dell’invasione russa dell’Ucraina, vieta il noleggio di aeromobili alle compagnie aeree russe e i contratti esistenti devono essere rescissi da la fine della marcia.

Le sanzioni hanno rappresentato una sfida logistica per il recupero degli aerei ancora in Russia, poiché Mosca ha finora indicato la sua riluttanza a consentire agli aerei di lasciare il paese.

Prima dell’imposizione delle sanzioni, i locatori non russi avevano 515 aerei in Russia con un valore di mercato combinato di quasi 10 miliardi di dollari, secondo i dati della società di consulenza aerea Cirium. Da allora quel numero è sceso a circa 450-460 dopo aver contato circa 50 aerei che sono già stati restituiti e alcuni altri che sembrano essere stati restituiti di recente.

Le agenzie di rating hanno avvertito che il reddito perso dai contratti di locazione, insieme all’incertezza sulla possibilità di recuperare l’aeromobile, hanno aumentato il rischio per gli obbligazionisti in operazioni garantite da aeromobili.

Un certo numero di locatori di aeromobili ha utilizzato la cartolarizzazione assistita – la vendita di obbligazioni preconfezionate assistite da leasing di aeromobili a varie compagnie aeree – per raccogliere fondi per le loro attività. Quando le compagnie aeree pagano il contratto di locazione, il denaro scorre attraverso di esso per pagare gli interessi e il capitale sulle obbligazioni, con il debito con il rating più alto rimborsato per primo.

Secondo i dati dell’agenzia di rating Fitch, un accordo dell’attività di leasing di aeromobili della società di private equity Carlyle emesso nel 2019 include cinque aerei noleggiati a compagnie aeree russe e ucraine, che costituiscono oltre il 30% della garanzia a sostegno delle obbligazioni. La diapositiva più quotata questa settimana è stata scambiata a 62 centesimi sul dollaro, in calo rispetto a oltre 90 centesimi alla fine dello scorso anno.

READ  “Sono qui oggi non per iniziare una guerra, ma per prevenirla”.

Anche un altro accordo dell’hedge fund Castlelake emesso nel 2017, che include sette contratti di locazione con compagnie aeree russe che costituiscono oltre il 20% del portafoglio, secondo S&P Global Ratings, è diminuito di valore. La prima quota nell’accordo è scesa a quasi 87 centesimi per dollaro, in calo rispetto agli oltre 100 centesimi dell’anno scorso.

“Ora ci sono molte incognite”, ha affermato Jamshed Engineer, partner di Axonic Capital. “Se qualcuno deve vendere, c’è un numero limitato di acquirenti a causa dell’incertezza e questo ha spinto i prezzi verso il basso”.

L’impatto delle sanzioni è arrivato poco dopo che l’epidemia si era già diffusa locatore di aeromobili Limitando i viaggi e mantenendo gli aerei a terra. Tuttavia, le agenzie di rating si aspettano in gran parte che i principali noleggiatori di aeromobili attraverseranno l’attuale crisi, anche se alcuni accordi obbligazionari ne risentiranno.

“Solo quando le cose avrebbero dovuto migliorare dopo essere così orribili, si hanno questi nuovi problemi”, ha affermato Craig Bergstrom, chief investment officer di Corbin Capital. “È un periodo doloroso, ma non lo vedo come un’enorme trasformazione strutturale”.

Fitch ha posto in esame 27 delle 14 tranche di accordi per un downgrade del rating, a causa della sua esposizione ad aeromobili noleggiati alle compagnie aeree russe. Moody’s ha sottoposto a revisione quattro tranche di due accordi per i downgrade e KBRA, un’altra agenzia di rating, ha messo in libertà vigilata 26 tranche di nove accordi.

S&P Global non ha ancora effettuato alcun downgrade dei rating per la revisione. Si classifica 12 accordi con un’esposizione totale di 29 aeromobili noleggiati a compagnie aeree russe.

READ  Mariupol: il capo dell'esercito ucraino afferma che le persone rischiano la vita ogni volta che lasciano il rifugio

Gli analisti di Standard & Poor’s hanno osservato che “la risoluzione dei contratti di locazione e il recupero degli aeromobili in questo ambiente difficile possono aumentare la pressione sulla riscossione delle entrate per le transazioni cartolarizzate interessate, che sono ancora su un percorso lento verso la ripresa dalla pandemia di Covid-19”.

Il locatore più esposto alla Russia è AerCap, dopo il più grande gruppo di noleggio al mondo Acquisizione di GE Aviation Capital l’anno scorso. Secondo IBA, la società di consulenza aeronautica, AerCap aveva 152 aerei in Russia prima dell’imposizione delle sanzioni.

Segnalazione aggiuntiva di Sylvia Pfeiffer a Londra

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
3,431FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles