PartinicoPolitica

Mancata erogazione del servizio di assistenza agli alunni con disabilità. Forza Italia Partinico presenta interrogazione

I consiglieri comunali di Forza Italia Partinico: “Invitiamo il Commissario Straordinario ad attivarsi immediatamente per provvedere, per il corrente anno scolastico e per quelli futuri, all’erogazione dei servizi di assistenza igienico - personale, trasporto disabili e assistenza all'autonomia e alla comunicazione”


Stamani è stata presentata al Comune di Partinico un’interrogazione consiliare avente ad oggetto la mancata erogazione del servizio di assistenza agli alunni con disabilità. “La condizione di dissesto finanziario non esime l’Ente dall’adottare gli atti necessari per garantire la continuità di detto servizio, in quanto considerato essenziale e la cui inadempienza comporterebbe danni gravi e certi per l’Ente così come dimostrato dalle leggi vigenti in materia e dalla giurisprudenza che impongono l’erogazione obbligatoria del servizio pena sanzioni economiche di un certo rilievo e risarcimento dei danni per i soggetti lesi”, lo dicono i Consiglieri Comunali di Forza Italia, Simona Ganguzza e Alessio Di Trapani.

“L’esigenza di tutela dei soggetti deboli è un imperativo non più procrastinabile, e che non può certamente venire meno sol perché giustificato da ragioni economico – finanziarie di un Comune anacronisticamente in rosso e la mancata assistenza a persone con disabilità da parte del Comune è discriminazione – dicono i due consiglieri – è fuor di dubbio che le risorse scarseggiano, ma gli Enti locali sono obbligati, in situazioni di disagio come queste, a trovare un “accomodamento ragionevole” per non generare esclusione sociale e il diritto all’istruzione, allo studio, all’integrazione degli alunni con disabilità, peraltro costituzionalmente protetto, non può essere finanziariamente condizionato”.

I consiglieri Di Trapani e Ganguzza attraverso un comunicato invitano il Commissario Straordinario ad attivarsi immediatamente per provvedere, per il corrente anno scolastico e per quelli futuri, all’erogazione dei servizi di assistenza igienico – personale, trasporto disabili e assistenza all’autonomia e alla comunicazione, così facendo cessare la condotta discriminatoria. “Qualora non dovesse adoperarsi per la risoluzione del problema ci rivolgeremo agli organi competenti, e sosterremo la mobilitazione delle famiglie e qualsiasi iniziativa vorranno intraprendere, nell’osservanza dei limiti stabiliti dall’ordinamento giuridico – concludono i due consiglieri di Forza Italia – si rammenta l’art. 3 della nostra sempre disattesa Costituzione: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione , di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
close-link
Close
Close