CronacaCulturaMontelepre/Giardinello

Montelepre anche quest’anno riceve il riconoscimento di “Città che Legge”


Il Comune di Montelepre ha ricevuto anche quest’anno il riconoscimento di “Città che Legge”. Una qualifica che consentirà al Comune di partecipare ai bandi per l’attribuzione di contributi economici, premi ed incentivi promossi dal CEPELL Centro per il Libro e la Lettura. L’Amministrazione comunale, guidata dalla Sindaca Maria Rita Crisci, ha presentato la propria candidatura impegnandosi a mantenere attive le iniziative culturali Il riconoscimento di “Città che Legge” è conferito dal Centro nazionale per il Libro e la Lettura, d’intesa con ANCI Associazione Nazionale Comuni Italiani alle città che garantiscono ai loro abitanti l’accesso ai libri e alla lettura – attraverso biblioteche e librerie – alle comunità che ospitano festival e rassegne, che incuriosiscono i non lettori, che partecipano ad iniziative di promozione della lettura tra biblioteche, scuole e associazioni aderendo a progetti nazionali come il “Maggio dei Libri”, iniziativa promossa a Montelepre dall’Associazione culturale A.R.C.A.

La Sindaca Crisci e l’Assessore alla Cultura  Salvatore Purpura – si legge in una nota – informano, che, così come avvenuto lo scorso anno, l’Amministrazione s’impegnerà a garantire l’acquisto di nuovo materiale libraio per la Biblioteca comunale per arricchirne la dotazione e ringraziano pubblicamente tutti gli insegnati che collaborano alle iniziative di promozione della lettura svolte ogni anno a scuola, il Consiglio comunale di Biblioteca , tutti i dipendenti comunali che garantiscono il funzionamento della biblioteca comunale, ed in particolare l’Associazione A.R.C.A. per l’organizzazione del “Maggio del Libri” ed in particolare per la promozione di iniziative sempre più accattivanti ed innovative in grado di creare coinvolgimento ed il gruppo delle “Matte da Riciclare”, che quest’anno insieme alla Associazione A.R.C.A. ha realizzato l’istallazione di un libro gigante meccanico collocato in piazza Ventimiglia. L’intento – conclude la nota – è quello di riconoscere e sostenere la crescita socioculturale della nostra comunità monteleprina attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

Articoli Correlati

Back to top button
Close