Olaf Scholz dice che l’Occidente dovrebbe tenere la Russia a indovinare sulle sanzioni

Sabato il cancelliere tedesco Olaf Schulz ha respinto le richieste del presidente dell’Ucraina di sanzioni contro la Russia ora, dicendo che Mosca non dovrebbe essere “esattamente” sicura di come l’Occidente risponderebbe a una possibile invasione.

Parlando con Hadley Gamble della CNBC all’annuale Conferenza tedesca sulla sicurezza di Monaco, Schulz ha affermato che gli alleati occidentali sono “ben preparati” a punire la Russia – e rapidamente – se volesse invadere l’Ucraina. Ma ha affermato che tali misure dovrebbero rimanere l’ultima risorsa nella speranza di trovare una soluzione pacifica alle tensioni in corso.

“È meglio dire che lo facciamo allora, piuttosto che farlo ora, perché vogliamo evitare la situazione”, ha detto, riferendosi a possibili sanzioni contro la Russia. Vogliamo andare nella direzione in cui la pace ha una possibilità.

La Russia ha ripetutamente negato di voler invadere l’Ucraina, ma questa settimana diversi funzionari occidentali hanno affermato che il paese sta attivamente aumentando la sua presenza militare ai suoi confini.

Shultz non ha approfondito le sanzioni che la Russia potrebbe affrontare se avesse invaso l’Ucraina. Piuttosto, ha detto, Mosca dovrebbe conoscere le ripercussioni che dovrà affrontare “approssimativamente” piuttosto che “esattamente”.

Il governo russo non può davvero essere sicuro di cosa faremo esattamente.

Olaf Schulze

Cancelliere tedesco

Ciò contrasta con altri leader occidentali che hanno fatto osservazioni specifiche in merito Come può la Russia essere danneggiata economicamentein particolare attraverso sanzioni energetiche.

“La mia opinione è che non ha senso renderlo pubblico”, ha detto. “È positivo per quello che ci aspettiamo che il governo russo non sia davvero sicuro di cosa faremo”.

READ  Corea del Nord, Cina e Stati Uniti seguono da vicino le elezioni sudcoreane

“Sapranno più o meno di cosa stiamo parlando, ma non lo sapranno esattamente.”

I suoi commenti arrivano dopo che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky sabato ha ripetuto le sue richieste di sanzioni ora, dicendo che l’Occidente dovrebbe fermare la sua politica di “appeasement” nei confronti della Russia.

“Abbiamo il diritto, il diritto di chiedere il passaggio da una politica di pacificazione a una politica che garantisca sicurezza e pace”, ha affermato Zelensky alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco.

“Non c’è niente come ‘Questa non è la mia guerra’ nel 21° secolo. Non si tratta della guerra in Ucraina, si tratta della guerra in Europa”.

La Russia lancia missili balistici e da crociera

In una dimostrazione della sua potenza militare, la Russia sabato Lanciati missili balistici e da crociera Nell’ambito di un “esercizio pianificato di forze di deterrenza strategica”.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha dichiarato venerdì che gli Stati Uniti ritengono che il presidente russo Vladimir Putin possa effettuare un attacco contro l’Ucraina “Nei prossimi giorni”.

“Abbiamo motivo di credere che le forze russe stiano pianificando e intendono attaccare l’Ucraina la prossima settimana, nei prossimi giorni”, ha detto Biden venerdì in dichiarazioni alla Casa Bianca, sottolineando che qualsiasi attacco del genere avrebbe probabilmente preso di mira la capitale ucraina, Kiev.

Il personale di servizio delle forze d’assalto aeree ucraine prende parte a un’esercitazione tattica in un campo di addestramento in una località sconosciuta in Ucraina, in questa foto pubblicata il 18 febbraio 2022.

Il servizio stampa delle forze d’attacco aeree ucraine | tramite Reuters

Ciò arriva dopo che le agenzie di intelligence statunitensi hanno affermato che Mosca ha aggiunto circa settemila soldati al confine ucraino questa settimana, portando la sua presenza militare totale stimata a circa 150mila. Le forze russe sono state schierate anche in Bielorussia, un alleato nell’Ucraina settentrionale.

All’inizio di questa settimana, il governo russo ha affermato di aver iniziato a riportare alcune delle sue forze alle loro basi. Tuttavia, il presidente ucraino e i funzionari occidentali hanno esortato alla cautela nel prendere le affermazioni di Mosca per valore nominale.

L’Ucraina ei suoi alleati occidentali hanno avvertito che la Russia potrebbe creare un evento “falsa bandiera” – in cui lancerà un attacco reale o simulato alle sue forze – per creare un pretesto per un’invasione dell’Ucraina.

Natasha Turak della CNBC ha contribuito a questo rapporto.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
3,587FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles