PartinicoPolitica

Partinico, i consiglieri De Simone e Sollena chiedono le dimissioni di Silvana Italiano, Presidente del Consiglio Comunale

I due consiglieri: "Per la mancanza di lealtà nei confronti dei cittadini di Partinico chiediamo che la Presidente rimetta il suo mandato"


I consiglieri comunali del Comune di Partinico Giovanni De Simone (Progetto Comune) e Pietro Sollena (E’ L’Ora di Cambiare) attraverso un comunicato stampa, hanno chiesto le dimissioni di Silvana Italiano, presidente del consiglio comunale. Pubblichiamo integralmente la nota stampa dei due consiglieri partinicesi.

Il senso profondo di appartenenza a questo territorio è ciò che, in questi anni, ha caratterizzato il nostro gruppo politico che non si è mai arreso alle difficoltà di un’azione politica all’interno e all’esterno delle Istituzioni. Pur comprendendo il senso di sconforto dei consiglieri dimissionari a cui mostriamo vicinanza, riteniamo che non è il momento di scendere dalla nave.

Più che mai è necessaria la nostra presenza all’interno del consiglio comunale, massima espressione della democrazia, per poter espletare le nostre prerogative che i cittadini ci hanno consegnato insieme alla loro fiducia nel giugno 2018.

In soli due anni Partinico ha conosciuto il declino politico e amministrativo mai accaduto nella nostra lunga storia, prima con le dimissioni dell’ex sindaco De Luca avvenute solo dopo 11 mesi dal suo insediamento e poi con l’arrivo di un commissario straordinario voluto fortemente dal presidente Musumeci, che ha mostrato sin da subito la volontà di annientare la democrazia all’interno del nostro palazzo agendo in disprezzo delle Istituzioni.

Duole prendere atto e denunciare la complicità di una Presidente del Consiglio che in questi mesi non ha mai esercitato il ruolo di garante dei consiglieri che rappresenta, e ancor più grave, della città che le ha dato fiducia. Noi abbiamo sempre agito all’interno dell’educazione che quel luogo impone, tenendo sempre fede al giuramento prestato all’atto dell’insediamento da ciascun consigliere comunale.

Purtroppo i fatti accaduti venerdì 15 Maggio durante il consiglio comunale hanno chiaramente svelato la condotta priva di scrupoli della Presidente, la quale ha tenuto nascosta la disposizione a lei indirizzata dal commissario straordinario di chiusura della Casa di Riposo già ricevuta il giorno prima. Una responsabilità troppo grande nei confronti della città e del consiglio stesso. Per questa ragione, per la mancanza di lealtà nei confronti dei cittadini di Partinico chiediamo che la Presidente rimetta il suo mandato e prenda coscienza del percorso manchevole e di abusi perpetrati nei confronti dell’intera assise.

Leggi tutto l'articolo

Articoli Correlati

Back to top button
Close