PartinicoPolitica

Partinico, il consigliere Di Trapani lancia proposta sulla cessazione del Consiglio Comunale

Il consigliere comunale Renzo Di Trapani ha spiegato le ragioni che l’hanno spinto a lanciare la proposta della cessazione del Consiglio Comunale di Partinico


Alla conclusione del Consiglio Comunale di approvazione del bilancio riequilibrato, è stata avanzata la sottoscrizione delle dimissioni contestuali della maggioranza dei Consiglieri Comunali, per determinare la cessazione dell’organo consiliare.

Le motivazioni delle dimissioni – spiega il consigliere comunale Renzo Di Trapani – sono contenute nel testo della comunicazione che qui di seguito si riporta: “Con l’approvazione dell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato per il periodo 2017/2021, il Consiglio Comunale, dopo tre anni, ha dotato il Comune di Partinico dello strumento finanziario necessario per garantire la prosecuzione delle attività proprie dell’Ente: lo strumento finanziario viene consegnato al Commissario Straordinario dott. Rosario Arena per curarne l’attuazione sino alla prossima primavera, quando si terranno le elezioni amministrative per ridare alla città un nuovo Sindaco eletto democraticamente. Con le dimissioni dell’arch. Maurizio De Luca dalla carica di Sindaco ed il successivo insediamento del Commissario Straordinario si è venuto a creare un clima politico distorto che sta ingiustamente mettendo a dura prova la credibilità istituzionale dell’intero Consiglio Comunale e quella personale dei sin goli Consiglieri. Per consentire al Commissario Straordinario di concentrarsi sull’azione amministrativa, sulla quale continueremo anche dall’esterno ad esercitare la nostra costante azione politica di vigilanza, e per consentire la ripresa del dibattito politico nella città, in vista delle prossime elezioni amministrative, senza l’influenza dell’aspro perenne conflitto che si vive in seno all’attuale Consiglio Comunale, i sottoscritti Consiglieri Comunali rassegnano contestualmente le dimissioni dalla cari ca di Consigliere Comunale per determinare, ai sensi della legge regionale n. 7 del 5 maggio 2017, art. 1, comma 3, la cessazione del Consiglio Comunale”.

La comunicazione di dimissione è stata sottoscritta oltre che dal proponente Renzo Di Trapani, anche dal Consigliere Emiliano Puleo. Per determinare la cessazione del Consiglio Comunale è necessario che si raggiungano ben 13 dimissioni presentate contestualmente o, comunque, prima della convocazione della prossima seduta del Consiglio Comunale. Ad oggi, considerate anche le dimissioni già protocollate dal Consigliere Gianlivio Provenzano, le dimissioni sottoscritte sono tre, quindi sono necessarie altre 10 sottoscrizioni. Si fa appello ai colleghi Consiglieri Comunali affinché decidano nel più breve tempo possibile di sottoscrivere le proprie dimissioni per porre fine a una consiliatura che ha, di fatto, esaurito il proprio compito.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
close-link
Close
Close