Storie e Uomini

Pasqua in epoca covid : addio a scampagnate in compagnia

Restrizioni e vietate pranzi all'aperto. La pandemia toglie anche le scampagnate e il barbecue

Pasquetta: nostalgia delle scampagnate e delle immense compagnie
L’appuntamento nella piazzola, o davanti al supermercato per compare carne, carne, carne, birre, vino locale, rigorosamente rosso. Uno spuntino pero prima ci sta! Ecco allora olive, pomodoro secco, carciofi da arrostire, patatine: non ci facciamo mancare nulla. Pian piano arrivano alla spicciolata un po tutti. Chi si è appena svegliato, chi al solito ritarda. “La carbonella chi l’ha presa?” Non dimentichiamo nulla!!! Alle 13,30 chiude tutto. Il pane ci vuole! Se pure il pane!! Poi scoppiamo, troppo cibo!.” Le ragazze pensano alla tovaglia da tavola, tovaglioli, bicchieri di plastica e piatti rigorosamente usa e getta. Non può mancare il pallone “supersantos”, occhiali da sole, perchè a Pasquetta in Sicilia deve fare per forza caldo. E dopo aver caricato la spesa in macchina, tutti in marcia verso la casa in campagna. Si arriva, scarichiamo la spesa, sono le 11…quando iniziamo ad accendere il fuoco? Ma è presto ancora…ma il tempo ci vuole…i maschietti tutti impegnati ad accendere il fuoco, le ragazze intende ad addobbare la tavola, nel frattempo si “spizzulia” un pò di salame, due olive, un pezzo di formaggio. La carne è sul fuoco, bella cotta o al sangue. Si inizia a pranzare, tra battute, coppiette sempre intente a baciarsi, la cassetta nello stereo con le hit degli anni 90, si canta, non ci sono cellulari che suonano, e ragazzi chinati a controllare social e a pubblicare selfie. C’è la macchina fotografica con il rullino. Lauto pranzo finito, digestione lenta, sigarettina. “Che facciamo di pomeriggio?” Andiamo a fare una passeggiata, andiamo in spiaggia, io voglio un gelato…Chi rimane anche a cena?” E’ rimasta ancora tanta roba….la conserviamo per il 25 aprile che è tra qualche giorno!! Si per il 1 maggio!!! Risate…ok rimaniamo a cena. Avvertiamo a casa. Vai tu e glielo dici a tutti i genitori. Ma se non veniamo…lo immagineranno dai! E via alla serata, tra giochi, risate, barzellette, amicizia. Ci hanno tolto anche la Pasquetta direbbe qualche saggio.

Articoli Correlati

Back to top button
Close