BalestrateCronaca

Presidente Assolivo Vitale: “Basse previsioni di produzione fanno alzare le quotazioni dell’olio extra vergine d’oliva”

Il presidente associazione Assolivo Coltivatori nonché imprenditore agricolo Rosario Vitale: “Un invito a boicottare quando il prodotto commercializzato è di dubbia provenienza e di dubbia qualità”

Le basse previsioni di produzione fanno alzare le quotazioni dell’olio extra vergine d’oliva: caldo e siccità stanno facendo ritoccare al ribasso le previsioni in tutti i territori anticipando anche di molto la raccolta. L’estate sembra non finire mai in tutti i paesi del Mediterraneo la produzione inizia a risentirne, con le previsioni di produzione che vengono ritoccate al ribasso, con quotazioni al rialzo del prezzo del prodotto finito. Anche in Italia le quotazioni sono in risalita e ormai da giorni, per l’olio extra vergine di oliva di migliore qualità. I produttori scommettono, a fronte di una campagna non eccezionale, che possano di nuovo avvicinarsi ai 7 euro/kg al frantoio.

Non ci si aspetta, almeno sul fronte dei prezzi, una campagna olearia lacrime e sangue, anche se la situazione appare in evoluzione e lo scenario può cambiare in ragione di quantità e al rischio di eventuale ingresso in Italia di oli di dubbia qualità e provenienza. Noi italiani teniamo alla qualità e coltiviamo di qualità ma è inconcepibile come oli di dubbia qualità possano come negli anni precedenti transitare nei nostri territori e a basso costo a danno anche della nostra salute. Un invito a boicottare quando il prodotto commercializzato è di dubbia provenienza e di dubbia qualità. #iocomproitaliano

Comunicato stampa Rosario Vitale, presidente associazione Assolivo Coltivatori nonché imprenditore agricolo.

______________________________________________________________________
Seguici sulla nostra pagina Facebook de Il Tarlo

Articoli Correlati

Back to top button
Close