“Quali sono le probabilità”: detriti spaziali che colpiscono una casa in Florida; Cosa ha fatto dopo la famiglia?

Alejandro Otero e la sua famiglia di Naples, in Florida, hanno intentato una causa contro la NASA, chiedendo 80.000 dollari di risarcimento danni da un pezzo di spazzatura spaziale che si è schiantato contro la loro casa l’8 marzo. L’incidente è avvenuto mentre Otero e suo figlio erano in vacanza. Raccontagli dell’oggetto schiantato.

L’oggetto cilindrico di metallo, che pesava 1,6 libbre e misurava 4 x 1,6 pollici, ha squarciato la casa della famiglia Otero, causando ingenti danni. Otero ha espresso la sua incredulità e gratitudine per il fatto che nessuno sia rimasto ferito nell’incidente, dicendo: “Stavo tremando, ero completamente incredulo. Quali sono le probabilità che qualcosa cada sulla mia casa con quella forza da causare tutti questi danni” e ” Sono così grato che nessuno sia rimasto ferito.” .

La NASA ha successivamente confermato che l’oggetto era un supporto metallico utilizzato per montare vecchie batterie su una base di ricarica per lo smaltimento, che è stata lanciata dalla stazione spaziale nel 2021. Sebbene si prevedesse che il carico utile si bruciasse completamente entrando nell’atmosfera terrestre, è sopravvissuto a un pezzo di Esso. È atterrato nella proprietà della famiglia Otero.

La famiglia, rappresentata dallo studio legale Cranville Sumner, chiede un risarcimento per proprietà non assicurate, interruzione dell’attività, angoscia emotiva e mentale e costo dell’assistenza da parte di agenzie esterne. L’avvocato Mika Nguyen Worthy ha sottolineato la gravità del caso dei detriti spaziali, affermando: “I miei clienti stanno cercando un risarcimento adeguato per tenere conto dello stress e dell’impatto che questo evento ha avuto sulle loro vite” e “sono grati che nessuno abbia subito lesioni fisiche”. da questo incidente, ma una situazione” è imminente. “Come questa avrebbe potuto essere catastrofica se i detriti avessero colpito qualche metro in un’altra direzione, ci sarebbero potute essere ferite gravi o morte.

Worthy ha inoltre sottolineato che questo caso mira a creare un precedente per quanto riguarda le richieste di risarcimento dei rifiuti spaziali nel settore pubblico e privato. Alla NASA furono concessi sei mesi per rispondere alle affermazioni presentate dalla famiglia Otero.
READ  Il Falcon Heavy di SpaceX lancia la missione Psyche della NASA sull'asteroide metallico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto