Castellammare del GolfoCronaca

Riaperta la statale 187: completati i primi interventi sul costone antistante l’accesso nord alla spiaggia Playa

La strada per la stazione ferroviaria di Castellammare era stata chiusa per una frana. Il sindaco: “Siamo soddisfatti perché la strada è nuovamente percorribile dopo il primo intervento di messa in sicurezza. Ringraziamo il Governo regionale per aver supportato e velocizzato l’intervento”


Nuovamente percorribile la strada che conduce alla stazione ferroviaria di Castellammare: il tratto della 187 era stato chiuso ad aprile dopo un crollo dal costone sovrastante ed era stato creato un bypass viario dalla spiaggia Playa. Adesso sono stati ultimati i lavori di messa in sicurezza del costone franato poco dopo l’accesso nord –ovest alla spiaggia Playa.

«Siamo soddisfatti poiché questa mattina è stato riaperto il tratto della statale 187, poco dopo la spiaggia Playa, che era stato chiuso per un pericoloso crollo –afferma il sindaco Nicola Rizzo, sul posto con l’assessore alla Protezione Civile Vincenzo Abate-. Si tratta di un importante lavoro che garantisce la sicurezza dei tanti che vi transitano, poiché si è reso necessario intervenire sul costone con un progetto finanziato di messa in sicurezza e protezione e relative procedure prima dei lavori. Mi piacerebbe si comprendesse che il problema non era di certo solamente quello di rimuovere i detriti caduti sull’asfalto o la strada sarebbe stata riaperta subito».

Avviati il 26 luglio, i lavori del primo stralcio di messa in sicurezza della parete tufacea, all’altezza del chilometro 42,900 della strada, sono stati finanziati, dal dipartimento regionale di Protezione Civile «per il costante interessamento del Governatore Nello Musumeci che vogliamo ringraziare ancora per il supporto, la disponibilità e la tempestività che hanno consentito di  velocizzare al massimo le procedure con priorità per la pubblica incolumità, unitamente all’assessore regionale Marco Falcone, ai funzionari del suo assessorato ed al dirigente del dipartimento regionale di Protezione Civile, Calogero Foti». L’importo complessivo dei lavori, che riguarda la messa in sicurezza di tutto il costone, prevede lavori per 270 mila euro  che riprenderanno dopo l’estate.

«Il 26 luglio a palazzo Crociferi, alla presenza del dirigente del Genio Civile di Trapani, Giancarlo Teresi, abbiamo illustrato i dettagli dell’intervento, avviato lo stesso giorno, per rendere nuovamente percorribile la strada dopo la frana ed eliminare il bypass dalla spiaggia Playa. A nome della cittadinanza di Castellammare -conclude il sindaco Nicola Rizzo- ringraziamo il presidente della Regione Nello Musumeci e quanti hanno supportato la messa in sicurezza dell’aera comprendendo la necessità di un intervento urgente ed accelerando al massimo gli interventi».

Nelle foto in allegato da sinistra: l’assessore Vincenzo Abate, il sindaco Nicola Rizzo, il dirigente del Genio Civile di Trapani, ingegnere Giancarlo Teresi, l’ingegnere Stefania Baudo, consulente del Genio Civile che ha eseguito le indagini geostatiche

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
close-link
Close
Close