OItre la provinciaRagusa e Siracusa

Siracusa, Carabinieri per precarie condizioni igienico-sanitarie sospendono l’attività di un furgone-paninoteca

Al titolare i Carabinieri hanno anche contestato illeciti amministrativi per € 3.000 per le violazioni in tema di autocontrollo alimentare (HACCP)



Nei giorni scorsi, in Siracusa, i Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Ragusa, con la collaborazione dei colleghi della Stazione di Siracusa Principale, hanno effettuato una serie di controlli di natura amministrativa e sanitaria alle attività ambulanti che svolgono il c.d. “street food”.

In particolare, nel corso del controllo ad un furgone adibito all’esercizio per la vendita ambulante di alimenti e bevande che stazionava nella parte alta della città in zona Pizzuta, i Carabinieri hanno accertato che le condizioni igienico-sanitarie erano pessime, in ragione dell’assenza di acqua potabile e della rilevata presenza di escrementi di roditori all’interno del vano adibito alla preparazione degli alimenti.

Nella circostanza, il Direttore del Servizio di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa, interessato dai militari dell’Arma, ha disposto l’immediata chiusura dell’attività il cui valore ammonta ad oltre 40 mila euro. Al titolare i Carabinieri hanno proceduto a contestare anche illeciti amministrativi per € 3.000 per le violazioni in tema di autocontrollo alimentare (HACCP). I controlli amministrativi e sanitari dei Carabinieri della Compagnia di Siracusa e del N.A.S di Ragusa continueranno con la stessa intensità anche nei prossimi giorni.

____________________________________________________________________
Seguici sulla nostra pagina Facebook de Il Tarlo

Articoli Correlati

Back to top button
Close