SpaceX Falcon 9 lancia 22 satelliti Starlink dalla California – Spaceflight Now

Aggiornato: Con il nuovo orario di lancio.

Foto d’archivio di un razzo SpaceX Falcon 9 sulla rampa di lancio della base spaziale di Vandenberg, California. Credito: SpaceX

SpaceX effettuerà un altro tentativo di lanciare il Falcon 9 dalla costa occidentale con una costellazione di 22 satelliti Starlink alle 2:30 PT di lunedì (5:30 EDT/10:30 UTC).

Domenica mattina presto, il conto alla rovescia del razzo Falcon 9 si è fermato a pochi minuti dalla fine. SpaceX ha dichiarato di essersi “fermato” in un post sui social media circa sette minuti dopo l’orario di decollo previsto. Non ha fornito una ragione per il tentativo di lancio interrotto. La missione Starlink 7-7 è già stata rinviata di un giorno. Quest’ultimo tentativo è stato più volte posticipato rispetto all’orario di lancio originale delle 22:33 PT e ora mira all’ultima opportunità di lancio della notte.

Nella 55a missione di consegna Starlink di quest’anno, il razzo Falcon 9 si dirigerà in direzione sud-est dopo il decollo dallo Space Launch Complex 4E presso la base spaziale di Vandenberg in California, puntando a un volo di 183 x 178 miglia (295 x 286 miglia). km) orbita. È inclinato di un angolo di 53 gradi rispetto all’equatore.

Spaceflight Now fornirà una copertura in diretta del decollo del Falcon 9 in live streaming sulla piattaforma di lancio.

Il booster del primo stadio, al suo quindicesimo volo, ha già lanciato le missioni Sentinel-6 Michael Freilich, DART, Transporter-7, Iridium OneWeb e Tranche 0B della NASA. Oltre alle nove precedenti missioni di consegna Starlink. Dopo aver completato la combustione, il primo stadio atterrerà a bordo della nave drone “Of Course I Still Love You” di stanza a circa 400 miglia (644 km) nell’Oceano Pacifico al largo della costa della Bassa California.

READ  Russia e India stanno tentando di atterrare sulla luna mentre si uniscono a una nuova corsa allo spazio

Se tutto andrà secondo i piani, 22 satelliti V2 Mini Starlink verranno schierati poco più di un’ora dopo il lancio. Il modello V2 Mini è stato introdotto all’inizio di quest’anno ed è molto più grande dei satelliti V1.5. Gli ultimi modelli, dotati di antenne aggiornate e pannelli solari più grandi, possono fornire una larghezza di banda quattro volte superiore a quella dei satelliti precedenti.

SpaceX ha recentemente annunciato di aver sottoscritto più di due milioni di abbonati in più di 60 paesi per il suo servizio Internet Starlink. Dal 2019 ha lanciato 5.445 satelliti, secondo le statistiche compilate da Jonathan McDowell, astronomo dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysicals, che tiene un record Banca dati sui voli spaziali. Di questi, 5.078 sono ancora in orbita e 5.041 sembrano funzionare normalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto