PartinicoPolitica

Stabilizzazioni precari, il sindaco di Partinico risponde alla Csa


Con un comune in dissesto, agitare a sproposito il tema della stabilizzazione, seminando a mezzo stampa confusione e panico tra i lavoratori, proprio mentre mi trovavo a Roma a trattare il tema del rinnovo dei contratti per i precari del mio comune presso il Ministero degli Interni, non è stato certo un comportamento a tutela del sindacato e dei lavoratori”. Il sindaco di Partinico Maurizio De Luca risponde così al segretario provinciale della Csa Gianluca Cannella che ieri è intervenuto sul tema della stabilizzazione dei lavoratori precari del comune di Partinico. “Nell’incontro di ieri con Giancarlo Verde, Direttore Centrale della Finanza Locale presso il Dipartimento degli Affari Interni e Territoriali, è stata fatta chiarezza sugli adempimenti dovuti e sul crono programma da rispettare per chiedere i fondi necessari al rinnovo dei contratti alla Commissione per la finanza e l’organico negli enti locali, istituita presso il Ministero degli Interni, organo titolato ad ogni preventiva approvazione in materia di personale negli enti in dissesto e pre-dissesto. Per ottenere queste risorse pubbliche il consiglio comunale dovrà formalizzare la dichiarazione di dissesto necessariamente prima della scadenza dei contratti, prevista per dicembre, in modo da poter riapprovare il piano di dotazione organica dell’ente ed inoltrare la richiesta al Ministero. Il segretario provinciale della Csa ha diffuso notizie allarmanti senza aver mai instaurato alcun contatto con l’amministrazione. Sarebbe bastata una telefonata. La stampa locale ha dato più volte la notizia dell’incontro previsto a Roma. Non si lancia una ‘bomba sporca’ per poi chiedere un incontro. Ci vuole rispetto per il ruolo delle istituzioni e soprattutto per i lavoratori”.

Articoli Correlati

Back to top button
Close