Cronaca

Terrasini, ritrovato un altro corpo al largo di Capo Gallo

La capitaneria di porto di Palermo ha rinvenuto stamattina il corpo senza vita di un altro membro dell'equipaggio del motopeschereccio partito da Terrasini martedi



Terrasini, ritrovato un altro corpo al largo di Capo Gallo
La capitaneria di porto di Palermo ha rinvenuto stamattina il

Un altro corpo senza vita è stato ritrovato questa mattina alle 10,29 al largo di Capo Gallo, esattamente a 14 miglia, circa 28 km. Il corpo galleggiante è stato avvistato dagli uomini della MOTOnave Antonello Da Messina che collega Palermo a Ustica. Il cadavere è stato trasbordato a bordo della motovedetta della capitaneria di porto e sarà riportato al porto di Terrasini per i controlli da parte del medico legale. La stessa capitaneria di porto ha comunicato che ancora non è stato identificato il cadavere e a chi appartenga il corpo ritrovato questa mattina, non viene esclusa la possibilità che possa trattarsi di uno dei due uomini, Vito o Matteo Lo Iacono che non sono stati ancora ritrovati. Due giorni fa invece era stato trovato il corpo di Giuseppe Lo Iacono, che faceva parte dei membri dell’equipaggio del peschereccio Nuova Iside partito da Terrasini e disperso in mare dopo una battuta di pesca nelle acque tra San Vito Lo Capo e Ustica.

Nella giornata di ieri si erano celebrati i funerali (che il tarlo ha pubblicato ndr) di Giuseppe Lo Iacono il pescatore 34 enne il cui corpo era stato trovato senza vita a largo di Ustica. Grande cordoglio e bandiera a mezz’asta sia a Cinisi che a Terrasini. I primi cittadini di Cinisi e Terrasini, Palazzolo e Maniaci hanno proclamato il lutto cittadino per ricordare Giuseppe Lo Iacono. Intanto proseguono le ricerche da parte della capitaneria di porto e delle motovedette della guardia costiera per ritrovare I DISPERSI O IL DISPERSO . Al vaglio degli inquirenti la dinamica della tragica fatalità che ha visto coinvolti i tre menbri dell’equipaggio che erano usciti per una battuta di pescA e per portare a casa un pezzo di pane e che il destino forse ha strappato per sempre all’effetto dei propri cari.

Articoli Correlati

Back to top button
Close