CronacaTrappeto

Trappeto, dipendente supermarket positivo al covid. La dirigenza chiude per precauzione: “Teniamo alla salute di tutti”

L'uomo è risultato positivo al test rapido anticovid commissionato dai titolari. Per i dipendenti scatta la quarantena fiduciaria di 10 giorni.

Il supermercato Maxi Like, l’unico di Trappeto, resterà chiuso per almeno 10 giorni a causa della positività di un dipendente al test rapido anticovid. Ad annunciarlo è il titolare dell’esercizio commerciale Sergio Arancio che rassicura i clienti trappetesi offrendo un quadro chiaro dei fatti.

Tutto ha inizio dalla volontà dell’azienda di effettuare controlli anticovid sui 3 punti vendita del Gruppo Arancio di Balestrate, Trappeto e Lampedusa, da qui l’amara scoperta della positività di un dipendente di stanza a Trappeto che tuttavia è asintomatico.

Seguendo la prassi l’azienda ha comunicato all’Asp la positività riscontrata tra gli impiegati: “Ci siamo immediatamente attivati entrando in contatto con i dirigenti sanitari ed il sindaco di Trappeto – afferma Arancio – al fine di attuale tutte le procedure a tutela dei nostri clienti e dei nostri lavoratori”.

L’azienda Sanitaria Provinciale ha disposto la quarantena fiduciaria per tutti i dipendenti del supermarket trappetese, 10 giorni in cui si potrà indagare su eventuali nuove positività tra i colleghi del dipendente positività al covid-19 “Potremmo riaprire in tempi brevi avendo in dotazione le moderne apparecchiature per sanificare i locali, cosa che facciamo con regolarità – continua la nota della direzione – tuttavia non possiamo ntener conto che un totale ammanco di forza lavoro non riuscirebbe a garantire il servizio ai clienti di Trappeto, dunque abbiamo deciso di restare chiusi fintanto che i nostri ragazzi non usciranno da questa situazione di incertezza”.

Il Maxi Like di Trappeto, di fatto epicentro della spesa all’interno delle mura cittadine, é meta quotidiana di molti residenti a cui la direzione lancia un messaggio: “Vorremmo garantire almeno le consegne a domicilio da Balestrate, ma ci rendiamo conto di quanto sia difficile in assenza di un pieno organico, ciò ci rammarica. I clienti trappetesi potranno contare sul vicino punto vendita di Balestrate dove garantiremo il servizio, la salute è un bene primario e di questi tempi va tutelata ad ogni costo. Da qui il nostro impegno a salvaguardia della clientela e dei nostri lavoratori”.

Articoli Correlati

Back to top button
Close