Liccate a SardaTrappeto

Trappeto, la maledizione di Natale di Cosentino. La ztl natalizia è un flop: “Più magagne che benefici”

Non si placa il coro degli scontenti dalle scelte imposte dall'amministrazione comunale: "Disagi tanti, benefici pochi"



Il sindaco di Trappeto Santo Cosentino e la sua squadra ci ha provato credendo – ad proprio insindacabile giudizio – di portare in paese la magia del natale in salsa nord-europea, tuttavia la chiusura del tratto di via Fiume che da Piazza Municipio porta a Piazza Madonna di Fatima non ha dato buon esito e ad affermarlo sono gli stessi cittadini che denunciano di dover ricorrere a percorsi tortuosi e poco agevoli per spostarsi lungo una delle due principali arterie del paese.

Pare dunque che per Cosentino continui la maledizione del natale, tutti  infatti ricordiamo la rovinosa caduta dell’abete posto dinanzi la chiesa madre nel 2017 a cui seguirono i mercatini natalizi disertati del 2018 a cui si accompagnano i danni arrecati dal maltempo agli stand di inizio dicembre 2019.

Ma tornando alla viabilità pare proprio che il vaso sia colmo coi residenti stanchi di vedere gli alberi di natale continuamente abbattuti dal vento in una via Fiume diventata sempre più un cimitero di ombre: “Tutto ciò – dicono – a discapito di chi prova a fare impresa anche nel periodo invernale”. Nulla di nuovo dal versante comunale, dunque, tra alti e bassi nemmeno la volitiva Pro Loco sembra riuscire a ricucire lo strappo tra l’amministrazione e buona parte del tessuto sociale del paese, alla base di questo amore mai scoccato le tante, forse troppe, scelte calate dall’alto che seppure – nell’intento comunale – mosse da buoni propositi non hanno fino a qui dato sostanziali input all’economia. Al giro di boa della sua amministrazione Cosentino non è ancora riuscito a trovare la quadra per defibrillare il cuore stanco del suo paese.

Articoli Correlati

Back to top button
Close