CronacaTrappeto

Trappeto. La minoranza denuncia il degrado dinanzi al cimitero: “Si dia decoro ad un luogo sacro”

Un en plein di responsabilità che ci porta ad un nuovo faccia a faccia tra Randazzo ed Albano dove ad emergere dovranno essere le soluzioni dell'assessore alle - giuste - segnalazioni dei consiglieri.



Già la scorsa settimana il gruppo di minoranza dei “Trappetesi”, rappresentato da Salvo Randazzo e Nancy Bologna aveva, aveva denunciato lo stato di degrado del parcheggio del cimitero di Trappeto divenuto per volontà amministrative area di stallo temporaneo per i cassoni a tenuta stagna finalizzati al conferimento dell’organico durante i giorni in cui è impossibile smaltire in discarica.

Pur comprendendo la scelta emergenziale fatta dal sindaco Cosentino la minoranza auspicava il ripristino e la cura del verde annesso allo spiazzo del cimitero: “É legittimo chiedere che quell’area debba oggi e immediatamente essere smantellata e ripristinata nuovamente ad area parcheggio pulita, decorosa e con gli alberi e i cespugli sistemati e quindi potati? Noi crediamo che lo sia.” così scrivevano i “Trappetesi nell prima nota di denuncia a cui si aggiunge un nuovo pungolo.

Transenne rimosse, residui ed erbacce rimaste, così si può descrivere lo stato dell’area d fronte l’entrata del cimitero, un luogo molto frequentato dalla comunità trappetese e che per questo dovrebbe essere reso accogliente, Randazzo e Bologna tornano sul pezzo notando come poco sia cambiato dalla prima segnalazione “”Ancora lontani dal poter dire che finalmente è stato ripristinato il decoro presso il parcheggio pertinente al cimitero comunale di Trappeto – scrivono i consiglieri – ci rivolgiamo nuovamente all’amministrazione comunale del Sindaco di Trappeto: si dia di nuovo decoro al luogo sacro dove riposano tutti i nostri cari.”

Un messaggio che, oltre al sindaco arriva anche agli assessori, nello specifico ad Andrea Albano che detiene le cariche a Territorio e Ambiente, Decoro Urbano e Servizi cimiteriali. Un en plein di responsabilità che ci porta ad un nuovo faccia a faccia tra Randazzo ed Albano dove ad emergere dovranno essere le soluzioni dell’assessore alle – giuste – segnalazioni dei consiglieri.

Articoli Correlati

Back to top button
Close