CronacaTrappeto

Trappeto, sulle “calze nere” la maggioranza scarica Forza Nuova ed attacca la stampa locale

In un documento firmato da tutta la squadra di Cosentino l maggioranza prende le distanze da Forza Nuova e si scaglia contro l'informazione




Maggioranza compatta a Trappeto nel sostenere Sindaco ed al Vicesindaco dopo le condanne della politica e della società civile ai due amministratori rei di aver presenziato alla manifestazione organizzata da Forza Nuova in cui sono state distribuite calze nere con il logo del partito.

In un documento ufficiale firmato da tutta la maggioranza al completo ivi comprese le due cariche rappresentative di Presidente e Vicepresidente del Consiglio il gruppo a sostegno di Santo Cosentino si dichiara ideologicamente lontanissimo da Forza Nuova e specifica che la presenza di Cosentino e Orlando all’evento era dovuta solo ed esclusivamente al carattere benefico di un’iniziativa indirizzata ai bambini.

La maggioranza di fatto scarica Forza Nuova a cui viene affibbiata ogni responsabilità “Non essendo fra gli organizzatori dell’evento – si legge nel comunicato stampa – ci risultavano sconosciute le modalità tanto condannate e che condanniamo e che potevano far presagire ai più sensibili la finalità ideologica tanto discussa dalla quale ci discostiamo categoricamente.”.

Nel documento la maggioranza annuncia che a Trappeto non saranno più autorizzate manifestazioni di volontariato c on finalità politiche: “Questa amministrazione – continua la nota – comunica che non saranno autorizzate manifestazioni di volontariato di qualsiasi genere che abbiamo dietro una finalità di propaganda riconducibile ad un partito politico.”

Infine l’accatto celato sotto le mentite spoglie del dispiacere alla stampa locale accusata di aver condotto in maniera strumentale la vicenda al fine di ledere l’immagine del gruppo di maggioranza: “Dispiace leggere articoli di una certa stampa locale che, in maniera strumentale, hanno cercato di ledere l’immagine del nostro gruppo di maggioranza e conseguentemente di tutta la comunità trappetese”.

Tutti gli uomini di maggioranza condividono dunque un pensiero unico secondo cui “La ricerca dello scoop a tutti i costi (o per meglio dire del finto scoop) è lontana da quell’idea di giornalismo “autentico” volto ad assicurare ai cittadini un’informazione qualificata e caratterizzata da obiettività, imparzialità, completezza e correttezza”, caratteristiche che secondo gli uomini di Cosentino non sono insite in un quella che definiscono “una certa stampa locale”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close