EventiTrappeto

“Trappetolio” è un successo. L’azzardo – questa volta vincente – degli amministratori rianima il comune marinaro

Pace fatta tra il comune e le associazioni locali. Ci hanno creduto ed hanno avuto ragione, tanto basta - al netto delle antipatie - per riconoscere il merito di amministrazione neo assessore allo spettacolo


Successo per la prima edizione della rassegna “Trappetolio”, manifestazione capace di attirare a Trappeto un nutrito gruppo di visitatori dai paesi limitrofi in un periodo dell’anno non particolarmente seducente per un piccolo borgo marinaro del Golfo di Castellammare.

Questa volta parlano i numeri che, senza timore di contraddizioni, sorridono all’impegno dell’amministrazione comunale e del neo assessore al cultura e spettacolo Nicolò La Fata che incassa elogi sotto più versanti seppure all’inizio circolasse qualche malumore per la scelta di pedonalizzare il tratto che da Piazza Municipio arriva a Piazza Madonna di Fatima lungo l’asse viario di Via Fiume. Al netto di qualsiasi avversità, sia essa politica, giornalistica o elettorale occorre riconoscere il lavoro svolto per rianimare la calma piatta di una comunità a tratti disunita.

«Qualcosa sta cambiando – dicono sottovoce i componenti di alcune associazioni – da qualche mese abbiamo visto maggiore apertura del Comune attraverso la mediazione della Pro Loco», associazione Pro Loco che – stando alle locandine della manifestazione – pare abbia cambiato presidente registrando l’avvicendamento tra Gian Battista Russo e Nello Costa al timone. L’esperimento a tratti azzardato e per niente certo di un buon esito è dunque riuscito ed ha catalizzato qualche migliaio di visitatori nei due giorni della manifestazione trappetese che lascia così un segno importante in prospettiva 2020 e che nell’intimo di amministratori e associazioni cova l’ambizione di diventare un appuntamento fisso per tutti i paesi delle aree del Nocella e del Belice.

Articoli Correlati

Back to top button
Close